logo

Cancro alla colonna vertebrale: cosa devi sapere

I principali sintomi del carcinoma spinale sono mal di schiena, disturbi pelvici, disturbi della sensibilità, ridotta gamma di movimento nell'area interessata. La patologia si diffonde rapidamente alle ossa, alla cartilagine, ai legamenti sani, quindi la prognosi dipende dallo stadio del suo decorso. La conduzione della terapia di combinazione consente una remissione stabile nel 70% dei pazienti. Chirurgia, chemioterapia, radioterapia sono praticate nel trattamento del carcinoma spinale..

Descrizione della malattia

È importante saperlo! Medici in stato di shock: "Esiste un rimedio efficace ed economico per i dolori articolari". Altre informazioni.

Il cancro alla colonna vertebrale è un tumore maligno del tessuto connettivo. È caratterizzato da crescita esplosiva e rapida progressione. Il cancro di una colonna vertebrale viene diagnosticato molto raramente, ma la mortalità da essa è piuttosto elevata. Un gran numero di decessi è spiegato dalla crescita infiltrativa di tumori maligni, dalla formazione precoce di metastasi, da frequenti ricadute..

Il cancro è spesso mascherato dai sintomi di malattie infiammatorie e degenerative-distrofiche della colonna vertebrale, che non gli consentono di essere diagnosticato in modo tempestivo. È particolarmente aggressivo nell'infanzia a causa della rapida crescita delle strutture ossee e cartilaginee. Nelle donne, la patologia viene rilevata molto meno frequentemente rispetto agli uomini.

Tipi e localizzazione del tumore

Neoplasie maligne si formano nella colonna cervicale, toracica, lombare, sacrale. Colpiscono la superficie anteriore, posteriore o laterale del midollo spinale. Il carcinoma spinale è primario e secondario. In quest'ultimo caso, si sviluppa direttamente sulla mutazione delle cellule di qualsiasi struttura del tessuto connettivo. Si chiama cancro secondario che è sorto sullo sfondo di un tumore già esistente nel corpo, ad esempio nel fegato o nella ghiandola prostatica..

Tipo di cancro alla colonna vertebraleLe caratteristiche di un tumore maligno
osteosarcomaLa patologia più comune viene diagnosticata nei bambini durante la crescita ossea intensiva e negli adulti di età inferiore ai 30 anni. Nell'osteosarcoma è colpita solo una vertebra lombare e si trovano metastasi nel cervello e nei polmoni, meno spesso nelle strutture ossee
condrosarcomaUn raro tumore maligno principalmente del sacro e della regione lombare, di solito rilevato in pazienti adulti. I condrosarcomi sono suddivisi in primari, sviluppati da cartilagine sana e secondari, provocati da condromatosi, condroma, condroblastoma
Sarcoma di EwingQuesta è la neoplasia maligna più aggressiva, che si trova più spesso nei bambini e negli adolescenti. Nel 15-50% dei casi di sarcoma di Ewing, viene rilevato già con metastasi a distanza in altre vertebre e (o) polmoni. Molto raramente, un tumore cresce nei linfonodi
angiosarcomaNeoplasia maligna di origine vascolare, in rapido progresso, distruzione delle ossa, germinazione dei tessuti molli. La formazione di angiosarcoma porta a gravi disturbi neurologici e frequenti fratture vertebrali
MielomaUn tumore si forma dalle plasmacellule, colpendo nella maggior parte dei casi il midollo osseo. La patologia viene rilevata principalmente negli uomini anziani. Neoplasie multiple sono più comuni nelle vertebre, nelle costole, nelle ossa tubolari e nelle ossa del cranio.

Cosa causa il cancro

Il motivo principale per la formazione di tumori, i ricercatori considerano una condizione precancerosa: cambiamenti nei tessuti congeniti o acquisiti che contribuiscono al verificarsi di neoplasie maligne. I fattori che causano il cancro includono:

  • contatto con sostanze chimiche cancerogene;
  • esposizione alle radiazioni;
  • la presenza nel corpo di virus oncogenici, ad esempio il virus dell'herpes (HHV-8);
  • malignità di una neoplasia benigna o malignità;
  • la presenza di corpi estranei nelle strutture vertebrali.

Il cancro si sviluppa spesso dopo lesioni - fratture da compressione, lussazioni delle vertebre, gravi lividi. Ma questo succede solo se sono presenti cellule anomale nell'osso, nella cartilagine, nei tessuti molli. Anche l'eredità sfavorevole conta. I tumori si formano spesso nei ragazzi alti durante la formazione scheletrica..

Sintomi di patologia

A seconda del livello di differenziazione cellulare, i primi sintomi possono comparire dopo diverse settimane o anni. Inizialmente, si verifica un dolore intermittente lieve o moderato, che è caratterizzato da periodi di declino e recupero. Si intensificano di notte, non scompaiono a riposo. Il cancro progredisce, aumenta la gravità del dolore, che provoca insonnia.

La gamma di movimento nella colonna vertebrale interessata sta lentamente ma costantemente diminuendo. Un tumore in espansione esercita una pressione sulle radici spinali, provocando lo sviluppo della sindrome radicolare. Il dolore si fa sentire non solo nella colonna vertebrale, ma anche nelle braccia, nelle gambe, negli organi interni. La sensibilità diminuisce, si verificano paresi e paralisi. Il cancro si manifesta con disturbi pelvici, anemia, febbre, debolezza, apatia, perdita di peso dovuta alla mancanza di appetito.

Come viene diagnosticato il cancro alla colonna vertebrale?

Dopo aver esaminato il paziente, studiando la storia, vengono prescritti test clinici generali su sangue e urine, studi istocitologici e citochimici. Una biopsia aperta (escissionale) o chiusa (incisionale) può determinare il tipo di tumore, determinarne la neoplasia.

Nella diagnosi del carcinoma spinale vengono utilizzati i seguenti studi strumentali:

  • radiografia;
  • Angiografia Doppler;
  • TC o risonanza magnetica;
  • esame dei radionuclidi;
  • scintigrafia a scheletro intero.

Una diagnosi completa aiuta a stabilire lo stadio del cancro, la posizione del tumore, la presenza o l'assenza di metastasi a distanza.

Metodi di trattamento

Anche i problemi articolari "trascurati" possono essere curati a casa! Basta non dimenticare di spalmarlo una volta al giorno..

Quando si scelgono i metodi di trattamento, il medico tiene conto della posizione del tumore, del grado di compressione del midollo spinale, della metastasi agli organi interni. Viene eseguito un trattamento complesso: prima vengono rimosse la neoplasia e le metastasi, quindi viene utilizzata la radioterapia o un ciclo di chemioterapia. Se per qualche motivo non è possibile un intervento chirurgico, il medico prescrive un trattamento combinato: radioterapia e polichemioterapia.

Chemioterapia

L'obiettivo della chemioterapia è la distruzione o l'inibizione della divisione delle cellule maligne, possibilmente con un effetto meno dannoso sul corpo del paziente. Etoposide, ciclofosfamide, doxorubicina o altri farmaci antitumorali sono inclusi nei regimi di trattamento. La terapia viene solitamente eseguita con 2-3 mezzi. Sono attivi contro la neoplasia rilevata, ma hanno diversi meccanismi di azione su di esso. I citostatici migliorano le proprietà farmacologiche l'uno dell'altro, non formano resistenza crociata.

Quando si scelgono farmaci antitumorali, viene necessariamente presa in considerazione la loro compatibilità con i farmaci di altri gruppi utilizzati per alleviare il dolore severo. Questi sono analgesici narcotici Morphine, Tramal, Promedol, FANS iniettabili.

Radioterapia

Questo è il nome del trattamento del carcinoma spinale che utilizza radiazioni ionizzanti. Danneggia l'apparato DNA delle cellule che si dividono attivamente, causandone la morte. La radioterapia viene eseguita con qualsiasi localizzazione di neoplasie maligne. È indicato come monoterapia, nonché in combinazione con chemioterapia, intervento chirurgico. Esistono diversi tipi di radioterapia, a seconda del tipo di radiazione elettromagnetica:

  • radioterapia;
  • beta terapia
  • terapia gamma;
  • terapia con neutroni;
  • terapia protonica.

La fonte di radiazione può essere localizzata ad una certa distanza dal tumore o vicino ad essa. Pertanto, la radioterapia è remota, messa a fuoco ravvicinata, applicazione, interstiziale, intracavitaria.

Intervento chirurgico

La rapida crescita del tumore, la sua metastasi porta alla comparsa di numerosi disturbi neurologici, cambiamenti nel midollo spinale. Spesso è impossibile rimuoverlo radicalmente, poiché è cresciuto nei tessuti adiacenti. In tali casi, ai pazienti viene mostrata la chirurgia palliativa.

L'intervento chirurgico è più efficace con un piccolo tumore. Tecnicamente, tale operazione sarà meno complicata e la probabilità di lesioni ai vasi sanguigni, ai nervi e al midollo spinale è inferiore. La rimozione in una fase della neoplasia viene praticata mediante resezione parziale o escissione completa delle vertebre danneggiate. Durante l'operazione, la colonna vertebrale viene stabilizzata dall'installazione di autotrapianti, allotrapianti o placche di metallo.

Ormoni steroidei

Gli ormoni steroidei sono estremamente rari nel trattamento del carcinoma spinale. I glucocorticosteroidi sono comunemente usati per sopprimere la crescita di tumori ormone-dipendenti. Possono essere prescritti ai pazienti per il sollievo del dolore acuto che non può essere eliminato con altri metodi. Ma spesso gli agenti ormonali non possono essere utilizzati a causa della loro spiccata attività immunosoppressiva. È necessaria una forte immunità per combattere le neoplasie maligne.

Possibili complicazioni

Nelle fasi successive del carcinoma spinale, aumenta la probabilità di distruzione delle vertebre colpite. Vi è il rischio di fratture spontanee con cadute e anche piccoli lividi. Anche la metastasi ematogena è caratteristica. Le metastasi si trovano nei polmoni, nelle ossa, nel cervello, il che provoca una diminuzione dell'attività funzionale di questi organi, lo sviluppo di altre patologie.

Previsioni e consigli ai pazienti

La prognosi è influenzata dallo stadio del cancro spinale, dalla sua progressione e dal livello di differenziazione cellulare. Nelle neoplasie altamente differenziate, la terapia complessa (intervento chirurgico, radioterapia, chemioterapia) consente di ottenere una remissione stabile nel 70% dei pazienti. Utilizzando un allenamento ad alte dosi e un ulteriore trapianto di midollo osseo, è possibile curare circa il 30% dei pazienti. Se il tumore è altamente sensibile alla radioterapia e all'uso di citostatici, nel 50% dei casi i pazienti vivono almeno 7 anni dopo il trattamento.

Azioni preventive

La prevenzione del carcinoma spinale è l'esclusione di tutti i fattori che contribuiscono al suo sviluppo. Gli oncologi raccomandano di abbandonare completamente le cattive abitudini, uno stile di vita sedentario. Quando si lavora con prodotti chimici tossici, è necessario rispettare le norme di sicurezza, utilizzare dispositivi di protezione. Una visita medica completa deve essere eseguita 1-2 volte l'anno per rilevare la patologia in una fase precoce.

Articoli simili

Come dimenticare i dolori articolari?

  • Il dolore articolare limita i movimenti e la vita piena...
  • Sei preoccupato per il disagio, lo scricchiolio e il dolore sistematico...
  • Forse hai provato un sacco di droghe, creme e unguenti...
  • Ma a giudicare dal fatto che stai leggendo queste righe, non ti hanno aiutato molto...

Ma l'ortopedico Valentin Dikul afferma che esiste un rimedio veramente efficace per i dolori articolari! Leggi di più >>>

Tumori spinali

Le cause

I tumori della colonna vertebrale possono provenire dal midollo spinale, all'interno della pia madre, coprendo il midollo spinale (intradurale), tra la pia madre e le ossa (estradurali) della colonna vertebrale, oppure possono essere localizzati in altri luoghi.

La maggior parte dei tumori spinali si trova estraduralmente. Questi possono essere tumori primari originari della colonna vertebrale o tumori secondari che derivano dalla diffusione del cancro (metastasi) da altri organi (specialmente polmoni, ghiandole mammarie, prostata, rene o ghiandola tiroidea).

Qualsiasi tipo di tumore può verificarsi nella colonna vertebrale, inclusi linfoma, leucemia, mieloma e altri. Una piccola percentuale di tumori spinali si verifica nella posizione immediata dei nervi del midollo spinale (il più delle volte si tratta di ependimomi e altri gliomi).

La causa dei tumori primari del midollo spinale e della colonna vertebrale non è nota. Alcuni tumori sono associati a difetti genetici. I tumori della colonna vertebrale e del midollo spinale sono molto meno comuni dei tumori cerebrali..

Man mano che il tumore cresce, vengono coinvolti il ​​tessuto del midollo spinale, le radici del midollo spinale, i vasi sanguigni del midollo spinale e il tessuto osseo. L'esposizione al tumore provoca sintomi simili ad altre sindromi da compressione (lesioni spinali). Inoltre, l'ischemia tissutale si verifica a causa dell'invasione delle cellule tumorali o della pressione sui vasi.

Fattori di rischio

La maggior parte di noi è a conoscenza di alcuni dei fattori di rischio associati al cancro. Fumo, cattiva alimentazione, effetti chimici e radiazioni, presenza di cancro in parenti come carcinoma mammario o carcinoma ovarico e iperinsolazione sono fattori di rischio comuni per il cancro. Questi tipi di tumore si trovano generalmente in vari organi, metastatizzano alla colonna vertebrale solo dopo uno sviluppo prolungato nel focus primario. Il sistema circolatorio è ben sviluppato nella colonna vertebrale e le cellule tumorali possono metastatizzare alla colonna vertebrale da altri organi ematogeni (con flusso sanguigno). La lombalgia di solito non è il primo sintomo del cancro proveniente da un'altra parte del corpo. Pertanto, i medici esaminano il paziente per il potenziale sviluppo di un focus primario sul cancro, ma non per la presenza del cancro in un paziente con dolore lombare. Esami del seno regolari (mammografie), strisci (per rilevare il cancro cervicale), radiografie dei polmoni (per rilevare il cancro polmonare), analisi delle feci per sangue occulto (per rilevare il cancro intestinale).

Tipi di tumori spinali

Tumori benigni

Il termine tumore benigno si riferisce a tumori con una bassa probabilità di diffusione (metastasi) ad altri organi e tessuti. Tuttavia, i tumori benigni possono anche causare grossi problemi, a causa della compressione dei tessuti o dei vasi sanguigni. Fortunatamente, i tumori più benigni vengono trattati con successo..

I seguenti sono esempi di tumori benigni che possono verificarsi nella colonna vertebrale o nei tessuti circostanti:

L'osteoma osteoide è un tumore benigno che ha una caratteristica unica di manifestarsi sul retro delle vertebre durante la pubertà. Si sviluppa, principalmente nelle gambe e nella schiena, e non nel corpo della vertebra. Questo tipo di tumore si verifica in circa il 10% di tutti i tumori del tessuto osseo della colonna vertebrale. Di solito manifestato da mal di schiena, specialmente di notte e l'uso di aspirina o altri FANS (ad esempio l'ibuprofene) è abbastanza efficace. Spesso è scarsamente visualizzato durante la radiografia e, pertanto, è preferibile la TC. Le opzioni terapeutiche sono l'uso prolungato di FANS o il trattamento chirurgico (in particolare l'ablazione con radiofrequenza). Durante il trattamento chirurgico, il dolore scompare rapidamente e la ricaduta è estremamente rara.

L'osteoblastoma è una variante dell'osteoma osteoide di dimensioni superiori a 2 cm ed è anche caratterizzato dalla localizzazione nella parte posteriore delle vertebre. Ma i sintomi degli osteoblastomi sono più pronunciati e di solito è richiesto un trattamento chirurgico. Il tasso di recidiva è significativamente superiore a quello dell'osteoma osteoide e ammonta al 10% (inoltre, nello stesso posto).

Cisti ossea aneurismatica Questo è un tumore benigno che si trova spesso nella colonna cervicale e può colpire gli elementi posteriori delle vertebre o il corpo vertebrale stesso. Questi tumori sono più comuni negli adolescenti più anziani e si manifestano con dolore e, in alcuni casi, con altri disturbi neurologici. Le misure terapeutiche per questo tipo di tumore sono l'escissione del tumore, il curettage dell'area interessata e, se necessario, la decompressione delle strutture spinali.

I tumori a cellule giganti sono capiti male. Tendono a localizzarsi nel corpo vertebrale (la parte anteriore della colonna vertebrale) e sebbene siano formalmente "benigni", possono essere molto aggressivi e talvolta diffondersi ad altri tessuti. Possono manifestarsi con dolore o sintomi di compressione del midollo spinale. Molto spesso si verificano tra i 20 ei 40 anni, ma sono anche possibili a un'età diversa. Il trattamento chirurgico di questi tumori (resezione o rimozione totale del tessuto patologico) e il trattamento chirurgico sono i mezzi di scelta. In alcuni casi, vengono eseguite l'embolizzazione del tumore e l'irradiazione preoperatoria e questo migliora i risultati del trattamento chirurgico. Possono presentare dolore locale e sintomi di compressione del midollo spinale. Questi tumori richiedono un attento approccio preoperatorio. La rimozione incompleta di un tumore a cellule giganti può portare a una possibile degenerazione maligna.

Granuloma eosinofilo: una lesione benigna del tessuto osseo, caratterizzata da dolore e un quadro caratteristico su una radiografia della plana vertebra - vertebre piatte, assottigliamento dei corpi vertebrali. Si verifica sia nei bambini che negli adulti. Questi tumori possono manifestarsi in modo indipendente e far parte della sindrome con danni ad altri organi e tessuti. Il trattamento di tali tumori viene selezionato individualmente e vengono utilizzati diversi metodi di trattamento, sia chirurgici che radiologici.

Gli enchondromas sono tumori benigni costituiti da cartilagine. Potenzialmente, con un aumento, questi tumori possono influenzare le strutture spinali. Il trattamento raccomandato è il trattamento chirurgico. A volte è possibile convertire questi tumori in un tumore cartilagineo maligno leggermente differenziato - condrosarcoma. Fortunatamente, questo accade abbastanza raramente. Ma il rapido sviluppo di un tumore richiede una biopsia obbligatoria e questo aiuta a prevenire la malignità di un tumore benigno in uno maligno..

Tumore maligno

I medici usano il termine maligno per indicare una possibile invasione del tumore in altri tessuti e organi. Di conseguenza, il trattamento dei tumori maligni è molto più complicato rispetto al trattamento dei tumori benigni (meno incline alla crescita invasiva)

I seguenti sono esempi di tumori maligni che possono verificarsi nella colonna vertebrale e nei tessuti circostanti:

metastasi Qualsiasi tumore maligno può metastatizzare al tessuto osseo, ma è molto probabile la diffusione dei seguenti organi: seno, prostata, rene, tiroide e polmone. Le metastasi ematogene possono passare in due modi attraverso il sistema venoso o attraverso il sistema arterioso. La colonna vertebrale e i suoi tessuti circostanti hanno un buon apporto di sangue e con il drenaggio di molte strutture dell'area pelvica attraverso il sistema venoso chiamato plesso di Batson. I canali linfatici possono anche essere per metastasi, ma solo in un terzo dei casi. La diffusione o metastasi di tumori da qualsiasi parte del corpo alla colonna vertebrale è possibile dopo un lungo periodo di crescita del tumore nel focus primario. I tumori metastatici sono generalmente accompagnati da un forte dolore. Se il tumore metastatico è abbastanza grande, è possibile un effetto di compressione sul midollo spinale, che può manifestarsi con una violazione della conduzione delle funzioni motorie degli arti, alterazione dell'intestino e della funzione vescicale. Di norma, il cancro metastatico non è curabile e l'obiettivo del trattamento è ridurre il dolore e decomprimere le strutture neuronali (con metodi chirurgici) e, quindi, mantenere il più possibile la qualità della vita del paziente. La chirurgia, la chemioterapia e la radioterapia dosata aiutano a ridurre il dolore nelle lesioni spinali metastatiche..

Il mieloma è il tipo più comune di tumore osseo primario e maligno. Di norma, la malattia si verifica negli adulti di età superiore ai 40 anni. Vari tessuti ossei sono coinvolti nel processo, inclusa la colonna vertebrale. La sindrome del dolore è la più caratteristica di questa malattia. Ma a volte le lesioni della colonna vertebrale possono verificarsi fino a un certo momento senza dolore. Il trattamento per questa malattia è palliativo (implica solo una riduzione dei sintomi, ma non una cura). La chemioterapia viene utilizzata per ridurre il dolore e rallentare la progressione del tumore. Il trattamento chirurgico viene utilizzato in presenza di fratture o necessità di decompressione delle strutture spinali.

Il sarcoma osteogenico è il secondo tumore osseo maligno primario, il più comune. Esistono due fasce di età in cui si sviluppa più spesso questo tipo di tumore: adolescenti, giovani adulti e anziani. I danni alla colonna vertebrale con questo tumore sono piuttosto rari. Gli attuali progressi nel campo della neuroimaging, della chemioterapia e del trattamento chirurgico del sarcoma osteogenico hanno significativamente migliorato la sopravvivenza dei pazienti a 5 anni all'80%. Questo è un successo significativo in medicina, poiché 20 anni fa questo tumore era quasi sempre fatale.

Leucemia Varie forme di leucemia possono essere accompagnate da dolore nella parte bassa della schiena o del collo, causato dalla degenerazione del midollo osseo delle vertebre. Ma con la leucemia, sintomi generali come anemia, febbre, debolezza generale disturbano il paziente molto prima del mal di schiena.

Sintomi

Il dolore può essere un sintomo di un tumore spinale, in particolare con resistenza al trattamento e altri sintomi come perdita di peso, affaticamento. Il dolore può peggiorare di notte e non deve essere correlato al livello di attività. Quando ci sono altri sintomi neurologici (incontinenza fecale, minzione compromessa, dolore irradiante), aumentano i sospetti a favore della natura tumorale dei sintomi. Inoltre, è importante la presenza di ematomi, cambiamenti della pelle o altre manifestazioni della possibile presenza di un tumore in altre parti del corpo.

I sintomi dipendono dalla posizione, dal tipo di tumore e dallo stato generale della salute umana. I tumori metastatici (quelli che si sono diffusi alla colonna vertebrale da altri organi) spesso progrediscono rapidamente, mentre i tumori primari spesso progrediscono lentamente per un periodo di settimane o un anno..

I tumori intramidollari (all'interno del midollo spinale) di solito causano sintomi di danno alla maggior parte del corpo. I tumori extramidollari (al di fuori del midollo spinale) possono svilupparsi a lungo prima di causare danni ai nervi. I seguenti sintomi sono più caratteristici dei tumori spinali:

Mal di schiena

  • Può essere in qualsiasi area, ma più spesso nel mezzo della schiena e della parte bassa della schiena
  • Peggio ancora sdraiato
  • Rafforza con tosse, starnuti, stress, ecc..
  • Il dolore può irradiarsi all'anca, alla gamba e alle braccia
  • Il dolore può essere in tutti gli arti, versato.
  • Il dolore può essere localmente in una specifica area della colonna vertebrale..
  • Il dolore tende a progredire.
  • Il dolore è intenso e non può essere alleviato dagli analgesici.

Disturbi sensoriali

  • Più gambe
  • La menomazione sensoriale tende a progredire..

Disturbi motori (debolezza muscolare)

  • Più gambe
  • Disturbi dell'andatura (difficoltà a camminare)
  • La debolezza muscolare tende a progredire.
  • Cadere quando si cammina o in piedi
  • Sensazione di piedi o mani freddi.
  • • incontinenza fecale
  • • Incontinenza urinaria
  • • Paresi o paralisi dei muscoli
  • Fascicolazione (contrazioni muscolari)

Diagnostica

La maggior parte dei tumori della colonna vertebrale viene rilevata durante gli esami di routine eseguiti in presenza di dolore al collo o alla parte bassa della schiena. L'esame inizia con un esame fisico. Se ci sono tumori in altri organi, è necessario informare il medico se necessario per un esame adeguato. La radiografia viene utilizzata per diagnosticare i cambiamenti ossei nella colonna vertebrale. Ma i risultati della radiografia non sono abbastanza informativi. E quando sorge la necessità di una visualizzazione più chiara sia del tessuto osseo sia dei tessuti molli, viene prescritta la TC o la RM. Inoltre, se si sospetta un tumore maligno nella colonna vertebrale, può essere prescritta la scintigrafia. Sono necessari studi di laboratorio per chiarire la natura del tumore e le possibili complicanze di altri organi e sistemi (specialmente per i tumori maligni).

Trattamento

Il tipo di tumore, il grado di danno alla colonna vertebrale, la localizzazione sono importanti per la scelta del metodo di trattamento e la prognosi. Spesso, per sviluppare tattiche terapeutiche, viene effettuata una consultazione di chirurghi, radiologi e oncologi. I moderni metodi di trattamento (chirurgico, radioterapia, chemioterapia) con un'adeguata prescrizione aiutano a migliorare significativamente la prognosi per la sopravvivenza nella maggior parte dei casi di tumori spinali e mantenere una qualità della vita abbastanza elevata.

L'uso dei materiali è consentito quando viene indicato un collegamento ipertestuale attivo alla pagina permanente dell'articolo.

Cancro alla colonna vertebrale

Il carcinoma spinale è una rara malattia oncologica caratterizzata dalla comparsa di un tumore maligno nel midollo spinale e dalla penetrazione delle metastasi negli organi e nei tessuti vicini..

Le neoplasie sono di natura primaria (localizzate nel midollo spinale) e secondarie (metastasi che penetrano da stomaco, prostata, cavità toracica, polmoni, ecc.).

I sintomi del carcinoma spinale iniziano con il dolore, che si intensifica man mano che la malattia progredisce. Il carcinoma spinale può essere asintomatico per diverse settimane o mesi..

Cause del cancro

Tumore maligno - cellule geneticamente modificate con crescita progressiva (germinazione negli organi vicini), tendenza alla metastasi. Provoca intossicazione del corpo umano, togliendogli i nutrienti necessari per la vita normale.

I medici divergono nei prerequisiti per l'origine della malattia, quindi sono inclini a una serie di motivi seguenti:

  • Esposizione al corpo di sostanze chimiche (agenti cancerogeni, coloranti, idrocarburi).
  • Fattori fisici causati dalle radiazioni solari e dalle radiazioni.
  • Virus oncologici (ad es. Papilloma virus).
  • Declino immunitario a causa di anomalie congenite e AIDS.

Manifestazioni comuni

Le metastasi penetrano nella colonna vertebrale usando linfa o sangue. Ma più spesso, un tumore del midollo spinale inizia a crescere nelle vertebre. A causa di questa localizzazione della neoplasia, il paziente avverte dolore nell'area interessata.

Alcuni tipi di tumori agiscono non solo sul midollo spinale stesso, ma anche sulla membrana spinale. Ci sono dolore, disagio nei tessuti sotto il tumore. Insieme al dolore, iniziano l'intorpidimento di quest'area e la debolezza muscolare.

Se il carcinoma spinale si manifesta sotto forma di linfoma, il paziente è affetto dal sistema nervoso centrale. Il gruppo a rischio per la formazione di questo tumore comprende persone di età superiore ai quarant'anni. La malattia è ugualmente pericolosa per uomini e donne. Il cancro, che colpisce le vertebre, ha un effetto negativo su vasi, nervi, gusci del midollo spinale.

Tipi di tumori

Le neoplasie maligne possono essere di diversi tipi e localizzate nei seguenti tipi di tessuti:

  • Il condrosarcoma si forma nella cartilagine tra le vertebre. Questo tipo di carcinoma spinale è il più comune. Questa sezione trasporta carichi pesanti, con tutte le presse a peso corporeo su di essi.
  • La comparsa di un tumore nel tessuto osseo è un sarcoma osteoritico della colonna vertebrale. Cresce nelle vertebre stesse.
  • Il danno al midollo spinale quando il tessuto nervoso è interessato è chiamato mieloma. Un tale tumore può essere singolo, ma anche le neoplasie di questa natura sono multiple. I mielomi distruggono la vertebra.
  • Il condroma è una neoplasia maligna che si forma nell'accordo. Il gruppo a rischio per la malattia comprende persone di mezza età o vecchiaia.
  • Il sarcoma di Ewing si verifica nei bambini, colpisce le cellule del midollo spinale.
    Tutte le specie sono caratterizzate da rapida proliferazione, dolore e metastasi agli organi vicini..

Sintomi

Di norma, i sintomi della malattia compaiono nella fase attiva della malattia. I primi sintomi della malattia sono il dolore. All'inizio il dolore appare di tanto in tanto, calmandosi e riprendendo. La natura del dolore è simile alla tensione muscolare dopo l'esercizio o la condrosi della schiena. Di solito il dolore si verifica nella regione sacrale..

Se tocchi questo posto con le dita, sotto la pelle puoi sentire un tubercolo sull'osso. Quando fai clic sul tubercolo, il dolore diventa più forte. Il dolore si intensifica di notte o quando il paziente sta mentendo. I lievi dolori diventano più forti con la crescita della neoplasia. Con la rapida crescita dei tumori, diventano insopportabili.

Il dolore non viene alleviato dagli antidolorifici convenzionali, solo farmaci contenenti sostanze narcotiche.

Una neoplasia in crescita comprime i nervi, causando intorpidimento delle braccia e delle gambe. Quando il carcinoma spinale è localizzato nella regione lombare o sacrale, le gambe diventano insensibili e se la neoplasia si trova nella regione cervicale, le mani perdono la loro sensibilità. Oltre all'intorpidimento, il cancro è caratterizzato da sensazioni di calore nelle dita, vampate di calore, prurito alle dita, quindi inizia a diventare intorpidito.

In questa malattia oncologica, il funzionamento dell'apparato motorio viene interrotto. Il paziente ha un movimento limitato, la sua andatura cambia. Il paziente inizia a cadere e i suoi muscoli si atrofizzano. Quando si esamina un paziente nelle ultime fasi del cancro, i medici notano la deformità spinale. Il paziente ha difficoltà a svuotare (ritenzione urinaria, costipazione) o viceversa, svuotamento incontrollato dell'intestino e della vescica.

Se il tumore si trova nella zona del torace, il paziente soffre di mancanza di respiro, il battito cardiaco cessa di essere ritmico, ci sono problemi con il sistema digestivo.
Con una neoplasia nella regione cervicale, è interessato quasi tutto il corpo sotto il tumore. Una persona soffre di gravi emicranie, si lamenta della difficoltà di inspirare ed espirare.

Inoltre, nelle donne con cancro, il ciclo mestruale è perso e negli uomini ci sono disturbi nel sistema riproduttivo, l'erezione è ridotta e c'è difficoltà nell'eiaculare.

Sintomi in fase avanzata

Nelle fasi successive, il cancro si manifesta nella debolezza del corpo, il paziente ha le vertigini, perde l'appetito. Le preferenze gustative stanno cambiando, una persona non vuole mangiare carne, la sua capacità lavorativa è ridotta. Getta il paziente in un sudore freddo, soffre di insonnia, perde rapidamente peso.

Se si verificano tali fattori, è necessario prendere in considerazione la predisposizione del paziente al cancro e l'ingresso nel gruppo a rischio. In questi casi, si raccomanda al paziente di essere esaminato dal medico curante.

Diagnostica

I sintomi della malattia sono simili ad altre malattie della colonna vertebrale, quindi il paziente richiede un esame completo. È più facile escludere altre condizioni che causano questi sintomi..

Per la diagnosi, viene utilizzato il test neurologico. Con esso, puoi vedere il tono dei muscoli, la loro riflessione, capire la reazione delle funzioni sensoriali.
L'imaging a risonanza magnetica della colonna vertebrale può essere utilizzato per la diagnosi. Per rilevare il cancro, il medico utilizza un elettroencefalogramma e una tomografia di tutte le parti della colonna vertebrale..

operazione

Per trattare la malattia, viene utilizzato un metodo chirurgico per asportare metastasi e tumori. Le operazioni vengono eseguite nella fase iniziale della malattia. Lo svantaggio di questo metodo: è facile danneggiare i nervi del reparto interessato durante l'intervento chirurgico.

Operare pazienti usando microscopi. Con esso, il medico separa le cellule sane dai pazienti. Per l'operazione, vengono utilizzati gli elettrodi, con il loro aiuto, viene controllata la sensibilità del nervo durante l'operazione. Ma non tutte le metastasi nella colonna vertebrale possono essere rimosse, quindi spesso la manipolazione per eliminare la radiazione del complemento tumorale o la chemioterapia.

Durante l'operazione, le aree del paziente affette da cancro e tessuti vicini vengono asportate, ma in modo tale da preservare il funzionamento della colonna vertebrale. Sostituirli con il tessuto iliaco del paziente. Meno comunemente, la sostituzione avviene mediante trapianto di materiale donatore o sostituzione di metallo.

Chemioterapia

Quando un tumore, un medico di grandi dimensioni raccomanda l'uso della chemioterapia, che consente di fermare la crescita del tumore.

È possibile trattare con ormoni, che impediscono anche alla neoplasia di crescere rapidamente. La terapia ormonale non può eliminare il tumore, ma riduce il carico sulla colonna vertebrale. La medicina più comune per eseguire questa terapia: desametasone..

Parallelamente ai metodi di trattamento di cui sopra, viene utilizzata la terapia immunostimolante, a causa della quale sostanze (laferobione, interferone) che stimolano il sistema immunitario entrano nel corpo.

Irradiazione

Il trattamento può essere effettuato mediante irradiazione mediante radiazioni ionizzanti. Nelle fasi successive della malattia, la terapia viene eseguita per ridurre il dolore. Viene eseguito con antidolorifici e droghe..

Il paziente deve ricordare che il cancro non è una frase e più velocemente viene rilevata la malattia, più facile è curarla o almeno rallentare la crescita del tumore. Se la malattia viene diagnosticata nelle fasi successive, il paziente può, con un trattamento tempestivo, prolungare la vita a 5 anni.

Ti consiglio di leggere altri articoli sull'argomento

Autore: Petr Vladimirovich Nikolaev

Il medico è un terapista manuale, un traumatologo ortopedico, un terapista dell'ozono. Metodi di esposizione: osteopatia, rilassamento post-isometrico, iniezioni intraarticolari, tecnica manuale morbida, massaggio dei tessuti profondi, tecnica analgesica, cranioterapia, agopuntura, somministrazione di farmaci intraarticolari.

Come riconoscere i sintomi del cancro spinale

Cos'è questa patologia?

Le cellule tumorali, di regola, si diffondono attraverso i vasi sanguigni e linfatici ad altri organi in cui si formano le metastasi. L'organo in cui molti tipi di tumore sono prevalentemente metastatizzati sono ossa. Le metastasi possono influenzare significativamente le condizioni e la stabilità delle ossa..

All'inizio, la comparsa di metastasi è asintomatica. Più velocemente vengono rilevate le metastasi, migliore è la prognosi. Oggi esistono numerosi trattamenti efficaci che non solo alleviano i sintomi, ma inibiscono anche la crescita delle cellule tumorali..

Le cellule tumorali che si depositano nelle ossa producono vari messaggeri (citochine) e fattori di crescita. Gli osteoclasti sconvolgono l'equilibrio tra i processi di degradazione ossea e lo sviluppo a favore dei processi degenerativi. A differenza dell'osteoporosi, in cui il processo è molto simile, la distruzione ossea con metastasi avviene molto più rapidamente.

Ci sono anche metastasi che stimolano gli osteociti, gli osteoblasti, che portano a un'eccessiva formazione ossea. Tuttavia, sono tutt'altro che stabili come le ossa sane. Tutti questi cambiamenti nel tessuto osseo rilasciano sostanze che stimolano sistematicamente la crescita di cellule di bassa qualità. Il tumore continua a crescere, possono svilupparsi nuove metastasi.

Ogni tumore nell'osso può produrre cellule figlie. Le metastasi si verificano nel cancro di varie eziologie: seno, prostata, polmone, tiroide, rene. In 3/4 di tutti i pazienti con carcinoma mammario, vengono rilevate metastasi in queste strutture.

Cancro spinale: specie

Tra le malattie oncologiche della colonna vertebrale possono essere:

  • endiomi e ascite (lesioni ossee);
  • angiomi (lesioni vascolari);
  • neuromi (lesioni delle radici e terminazioni nervose);
  • sarcomi (degenerazione del tessuto connettivo cartilagineo);
  • lipomi (lesioni del tessuto adiposo).

Tutti questi tumori sono uniti da sintomatologia e transitorietà, nonché dalla presenza di dolore intenso e costante. Spesso, i tumori spinali sono classificati dal dipartimento in cui sono stati rilevati o dalle caratteristiche di danno al liquido cerebrospinale e al tessuto osseo nell'aggregato.

cordoma

colpisce la colonna lombare e cervicale con radicolite

Di recente, la sciatica ha iniziato a colpire i giovani e ha cessato di essere considerata una malattia degli anziani. La malattia può manifestarsi completamente inaspettatamente sia in coloro che conducono uno stile di vita sedentario, sia in coloro che sono attivamente coinvolti nello sport. Maggiori informazioni su sintomi, cause e trattamento della radicolite sul nostro sito Web..

Plasmocitoma singolo

la proliferazione di cellule immunocompetenti il ​​più delle volte nella colonna vertebrale toracica rivela una malattia solo con i raggi X.

Tipi di tumori

Il carcinoma spinale dei tessuti circostanti, a seconda della posizione della neoplasia, è diviso in primario e secondario. Il tumore canceroso primario viene diagnosticato quando ha origine direttamente dai tessuti della colonna vertebrale. Il carcinoma osseo spinale primario è estremamente raro e si trova principalmente nelle persone di mezza età..

Il cancro secondario si sviluppa a causa della diffusione di metastasi da altre parti del corpo attraverso i vasi linfatici e sanguigni. Nelle donne, il più delle volte, il cancro al seno fornisce metastasi alla colonna vertebrale e negli uomini tumori della prostata e del tessuto polmonare.

La struttura morfologica del tumore della colonna vertebrale è divisa in diversi tipi:

  1. Il condrosarcoma è il tumore tumorale più comune, che colpisce principalmente la regione del sacro e della colonna vertebrale toracica. È altamente aggressivo e ha un lungo periodo asintomatico..
  2. Il cordoma è un tumore della colonna lombare e del collo, originato dal tessuto osseo. Successivamente, si diffonde ai tessuti molli e muscolari, accompagnato da un forte dolore.
  3. Il sarcoma di Jung è un tumore della regione lombosacrale, che si sviluppa principalmente nei bambini e negli adolescenti. Insieme alle strutture ossee, il tessuto del midollo spinale è interessato..
  4. Angioma - il cancro vertebrale è più comune sotto forma di linfoma, che si è sviluppato come una neoplasia secondaria durante la metastasi di tumori in una posizione diversa.
  5. Osteosarcoma: si forma un tumore all'interno di una o più vertebre, cresce rapidamente e precoce metastasi ad altri organi.
  6. Mieloma: tumori multipli che si formano dal tessuto nervoso del midollo spinale. È localizzato principalmente nella regione toracica.
  7. Il plasmacitoma è un tipo di mieloma che presenta la prognosi più favorevole. Si sviluppa principalmente negli uomini più anziani.

I tumori spinali secondari possono essere di varie strutture morfologiche, a seconda della natura del focus primario. L'esame istologico rivela spesso carcinomi a cellule squamose e basali, così come altri tipi di cancro.

Nel corso dell'istologia, vengono determinati i gradi di differenziazione del cancro spinale:

  1. GX - dati insufficienti per determinare il grado di differenziazione;
  2. G1 - elevato grado di differenziazione;
  3. G2 - tumore moderatamente differenziato;
  4. G3 - basso grado di differenziazione;
  5. G4 - tumore indifferenziato.

Maggiore è il grado di differenziazione, meno aggressivo è il tumore e presenta la prognosi più favorevole. I tumori bassi e indifferenziati crescono rapidamente, si diffondono rapidamente nei tessuti circostanti e iniziano a metastatizzare precocemente.

complicazioni

Diversi sintomi caratteristici possono essere identificati per tutti i tipi di tumori maligni nella colonna vertebrale. Questi includono:

  • Grave dolore alla schiena, che è localizzato in un luogo specifico e può essere aggravato dalla pressione o quando si è sdraiati. Spesso "dà" agli arti. Non viene rimosso dagli antidolorifici. Nelle prime fasi praticamente non appare.
  • Diminuzione della normale sensibilità delle gambe e delle mani. Questo sintomo può intensificarsi e sembra a una persona che non senta affatto i suoi arti..
  • Deformazioni della colonna vertebrale, che si manifestano sotto forma di scoliosi e cattiva postura. Allo stesso tempo, una persona non può raddrizzarsi e assumere una posizione normale, poiché avverte un forte dolore.

La colonna vertebrale può essere gravemente deformata quando si verifica un tumore maligno.

  • Contrazioni muscolari e dolore in essi, così come la loro grave debolezza. Potrebbero esserci anche problemi con il sistema genito-urinario e il tratto gastrointestinale, che si manifestano come incontinenza urinaria e fecale.
  • Se il tumore si è già metastatizzato, il dolore può apparire in diversi punti del corpo, ad esempio nel fegato o nei reni.
  • Deterioramento quotidiano in condizioni generali: una persona inizia regolarmente a sperimentare sempre più debolezza, dolore in diversi punti del corpo, tensione muscolare.

Se non si diagnostica correttamente la malattia in tempo e non si inizia un trattamento urgente, potrebbero presto verificarsi gravi complicazioni, manifestate, ad esempio, nella paralisi di uno degli arti. Tutto può andare così lontano che l'arto non acquisirà mai sensibilità e dovrà essere amputato. Il dolore si intensifica e diventa permanente. Allo stesso tempo, la colonna vertebrale perde la sua flessibilità e una persona deve sistemarsi in una posizione.

Se il trattamento del carcinoma spinale non viene avviato in tempo, possono verificarsi complicazioni dovute alla diffusione delle metastasi.

  • insufficienza epatica;
  • insufficienza renale;
  • immobilizzazione completa (paralisi) degli arti superiori e inferiori;
  • la completa assenza di tutti i tipi di sensibilità degli arti superiori e inferiori;
  • incontinenza urinaria e fecale;
  • esito fatale.

Sintomi in fase avanzata

Nelle ultime fasi dello sviluppo, sullo sfondo del coinvolgimento dei tessuti circostanti nel processo e nella compressione delle fibre nervose, la sindrome del dolore si intensifica e diventa costante. Il dolore aumenta di sera e di notte, aumenta quando si fa clic sulla vertebra interessata e dopo uno sforzo fisico, anche minore. I rimanenti segni di carcinoma spinale nelle fasi 2-3 dipendono dalla posizione del tumore e dal coinvolgimento dei tessuti circostanti nel processo maligno.

Sintomi del cancro del rachide cervicale:

  • bassa temperatura della pelle sopra il tumore;
  • intorpidimento della pelle;
  • crampi ai muscoli del collo;
  • il dolore si irradia nella regione occipitale;
  • respiro affannoso.

I sintomi del carcinoma della colonna lombare sono espressi da una diminuzione dei riflessi degli arti inferiori e delle disfunzioni degli organi vicini. Molto spesso ci sono problemi con la minzione e la motilità intestinale. Nelle fasi successive, i pazienti sviluppano incontinenza fecale e urinaria.

I sintomi del carcinoma della colonna vertebrale toracica hanno spesso un segno di tumori cervicali e lombari. Ma il sintomo più caratteristico è la deformità spinale in rapido progresso..

  • disfunzioni cardiache;
  • mancanza di respiro, mancanza di aria;
  • paresi e paralisi degli arti;
  • dolore all'addome;
  • piedi freddi;
  • mancanza di coordinamento;
  • frattura spinale.

Sintomi di cancro della colonna vertebrale sacrale:

  • dolore ai glutei;
  • disfunzioni erettili negli uomini;
  • irregolarità mestruali nelle donne;
  • disturbi intestinali e vescicali;
  • debolezza e ridotta sensibilità delle gambe.

I sintomi e i segni del carcinoma spinale nell'ultimo stadio sono esacerbati dall'intossicazione: nausea, vomito, mal di testa, debolezza costante. Il carcinoma spinale in stadio 4 è caratterizzato da più neoplasie negli organi interni. Ciò porta a un fallimento di più organi, che provoca la morte del paziente.

Dipendenza da oppiacei

Esistono diversi eventi comuni:

Gli oppioidi riducono e rallentano le contrazioni muscolari nello stomaco e nell'intestino, causando disturbi alle feci

È importante bere molti liquidi e informare immediatamente il medico in merito a eventi avversi.

Meno comunemente, il paziente nota:

  • abbassamento della pressione sanguigna
  • insonnia
  • vertigini
  • allucinazioni
  • prurito
  • problemi di erezione
  • abbassamento di zucchero nel sangue
  • cambiamenti nel modo di pensare.

Se si verificano questi problemi, il medico può modificare la dose o il metodo di somministrazione del farmaco utilizzato o raccomandare un altro farmaco o metodo di cura.

Le informazioni sono solo di riferimento, non intese per l'autodiagnosi e il trattamento. Ci sono controindicazioni. È richiesta la consultazione di uno specialista.

Prevenzione

Per tutti i tumori, i fattori di rischio sono:

  • Gravato dall'eredità;
  • Esposizione alle radiazioni;
  • Contatto con tossine, prodotti chimici;
  • Eccessiva esposizione al sole;
  • Abuso di lettini abbronzanti;
  • Immunità indebolita;
  • fumatori;
  • Nutrizione impropria;
  • Lesioni. Il danno vertebrale può trasformarsi in cancro.

Non esiste una profilassi specifica, ma il rischio può essere ridotto se si evitano i fattori di rischio..

Il cancro non può essere prevenuto, ma le fasi iniziali possono essere diagnosticate quando la malattia è appena iniziata, non in esecuzione e curabile. I segni di un processo oncologico possono essere trovati durante un esame fisico annuale. Livelli accelerati di ESR ed emoglobina al di sotto di 90 g / l negli esami del sangue indicano l'insorgenza della malattia, un cambiamento nei livelli ormonali.

Con l'individuazione tempestiva del carcinoma spinale e un trattamento adeguato, lo sviluppo della malattia può essere interrotto. Il cancro può anche essere sospettato da improvvisa perdita di peso, peggioramento del benessere generale, sudorazione, debolezza.

Il carcinoma spinale maligno è una malattia molto grave, ma con un trattamento tempestivo c'è la possibilità di sconfiggerlo.

Tipi, tipi e forme della malattia

È importante capire a quale fonte di tessuto appartiene il tumore, quanto sono cambiate le cellule. È anche necessario determinare il grado di malignità e la prevalenza della patologia. La localizzazione dei tumori (sia maligni che benigni) può avere la seguente distribuzione:

La localizzazione dei tumori (sia maligni che benigni) può avere la seguente distribuzione:

  1. Intradurale-extramidollare. Le formazioni si trovano all'interno e all'esterno del midollo spinale. Tale localizzazione è posseduta da emangiomi ed emangiopericitomi, melanomi, melanocitomi e meningiomi, nonché neuromi, neurofibromi e perineuromi.
  2. Endomidollare. Il tumore si trova nell'osso o nel midollo spinale. Una disposizione simile distingue astrocitomi, linfomi, ependimomi e tumori neuroectodermici.
  3. Paravertebrale. La neoplasia è posizionata su due lati rispetto alla linea centrale. Tale localizzazione è caratteristica di neuromi e osteosarcomi, paragangliomi, rabdomiosarcomi e condrosarcomi. Anche istiocitomi fibrosi maligni e neoplasie epiteliali possono essere localizzati in modo simile. Inoltre, la cisti ossea aneurismatica, l'istiocitoma fibroso maligno, il linfoma e le metastasi, nonché l'osteoma, l'osteoblastoclastoma, il condroma e il condroma con condrosarcoma hanno localizzazione paravertebrale. Con tumori metastatici, emangiopericitomi ed emangioendoteliomi, gli archi e i corpi vertebrali soffrono di danni.
  4. Subdurale. La neoplasia occupa uno spazio simile a una fessura - lo spazio tra le membrane dura e aracnoidea del midollo spinale. È così che si comportano neuromi, meningiomi, medulloblastomi metastatici ed ependimomi; formazioni che incidono sul filo finale e sulla coda di cavallo.
  5. Epidurale. Il tumore si trova tra il periostio della vertebra interessata e il midollo spinale. Anche il tessuto connettivo e i plessi venosi si trovano in questo spazio. Pertanto, sono localizzati neuromi e neurofibromi, paragangliomi e perineuromi, neoplasie metastatiche e linfomi epidurali.

Tipi di tumori

I tumori maligni sono divisi in diversi tipi e possono interessare diversi tipi di tessuti:

  • Mieloma Tale patologia danneggia il tessuto nervoso del midollo spinale, distruggendo le vertebre. I mielomi sono sia singoli che multipli;
  • Sarcoma osteoritico della colonna vertebrale. Il tumore cresce nelle vertebre, danneggiando il tessuto osseo;
  • Sarcoma di Ewing. Il midollo spinale soffre di tale neoplasia. A rischio sono i bambini;
  • Chondroma. Sotto l'influenza di un tumore maligno, cade un accordo. Tale malattia minaccia le persone di età media o avanzata;
  • Condrosarcoma. Questa forma più comune di cancro alla colonna vertebrale soffre di cartilagine intervertebrale, che rappresenta il carico principale.

Per tutti i tipi di malattia, il paziente soffre di dolore, che è accompagnato dalla rapida crescita delle cellule maligne e dalla formazione di metastasi negli organi adiacenti.

Tumori della colonna vertebrale con codici ICD-10

La classificazione internazionale delle malattie della decima revisione offre codici per le neoplasie che colpiscono la colonna vertebrale:

  • C41.2 - un tumore maligno della colonna vertebrale (il codice non si applica al sacro e al coccige, sono sotto il codice C41.4);
  • C72.0 - tumore maligno del midollo spinale;
  • D16.6 - formazione benigna nella colonna vertebrale (il codice non si applica al sacro e al coccige);
  • D18.0, D18.1 - emangioma e linfangioma di qualsiasi localizzazione;
  • D32.1 - formazione benigna delle membrane del midollo spinale;
  • D33.4 - formazione benigna di sostanza del midollo spinale;
  • D42.1 - neoplasia della membrana spinale di natura indefinita.

La caratteristica della malattia

Il carcinoma spinale è una malattia in cui un tumore canceroso colpisce il midollo spinale e le singole vertebre in una particolare sezione della colonna vertebrale..

La neoplasia è costituita da cellule del corpo patologicamente alterate, soggette a rapida divisione e crescita. Le cellule patologiche penetrano facilmente nei tessuti vicini, colpendoli e, nel tempo, si diffondono in tutto il corpo.

Corso della malattia

La malattia si sviluppa gradualmente. In una fase iniziale, un tumore si forma dalle cellule modificate della cartilagine o del tessuto osseo (o dalle cellule del midollo spinale).

A poco a poco, la formazione aumenta di dimensioni, interessando i tessuti vicini (tessuto muscolare, legamenti), interrompendo il flusso sanguigno e i processi metabolici nell'area interessata. Le cellule sane vengono gradualmente sostituite da cellule anormali che si diffondono in tutto il corpo con flusso sanguigno e linfa, con conseguente metastasi.

A seconda della posizione del tumore, il decorso della malattia può essere accompagnato da vari sintomi. Il cancro alla colonna vertebrale è accompagnato da un forte dolore, tuttavia, questo sintomo non indica sempre la presenza di un tumore (il dolore è simile a sensazioni spiacevoli derivanti dall'osteocondrosi o dall'eccessiva attività fisica).

Le neoplasie tumorali sono inclini a una rapida progressione. Man mano che il tumore cresce, le sensazioni del dolore si intensificano, perché una formazione allargata comprime le terminazioni nervose. In questo caso, si nota una perdita parziale (a volte molto significativa) di sensibilità delle estremità, si osservano problemi nel funzionamento del sistema muscolo-scheletrico, ogni movimento viene dato al paziente con difficoltà. Di norma, ciò si verifica nelle fasi avanzate dello sviluppo della malattia.

Classificazione del disturbo

Esistono diversi tipi di tumori che colpiscono la colonna vertebrale:

  1. Il condrosarcoma è considerato il tipo più comune di tumore alla colonna vertebrale. La neoplasia colpisce i tessuti dei dischi intervertebrali. L'elevata prevalenza di questa forma è dovuta al fatto che il tessuto cartilagineo della colonna vertebrale ha il carico maggiore, vale a dire che i dischi intervertebrali sono più suscettibili a danni e usura;
  2. Sarcoma osteoritico - un tumore che si forma direttamente nel tessuto osseo delle vertebre;
  3. Il mieloma è una lesione singola o multipla che colpisce il midollo spinale. Nel tempo, il tumore cresce, il che porta a una significativa distruzione della vertebra, all'insorgenza di forti dolori nella zona interessata, mobilità limitata;
  4. Il condroma è un tumore che si sviluppa nell'area della corda vertebrale. Il più delle volte si sviluppa negli anziani;
  5. Il sarcoma di Ewing è una neoplasia maligna che colpisce le cellule del midollo spinale. La patologia si verifica nelle giovani generazioni.

Per le varietà della malattia sopra indicate, alcune caratteristiche comuni sono caratteristiche. In particolare, tutte queste neoplasie sono soggette a rapida crescita, sviluppo e transizione verso lo stadio della metastasi.

Quali parti della colonna vertebrale sono colpite da un tumore canceroso??

Il cancro può svilupparsi in qualsiasi parte della colonna vertebrale, ma molto spesso le neoplasie maligne colpiscono la colonna vertebrale sacrale e lombare. Meno comunemente, un tumore si sviluppa nella regione cervicale; la patologia insorge estremamente raramente nella regione toracica..

Prevalenza

Il carcinoma spinale è considerato una malattia relativamente rara che si manifesta principalmente negli anziani, coloro che hanno già alcuni problemi con la colonna vertebrale. Secondo le statistiche, questa varietà costituisce solo il 3-5% del numero totale di patologie oncologiche.

Video: "Quali sono i tumori spinali?"

Metodi di trattamento

Quando si scelgono i metodi di trattamento, il medico tiene conto della posizione del tumore, del grado di compressione del midollo spinale, della metastasi agli organi interni. Viene eseguito un trattamento complesso: prima vengono rimosse la neoplasia e le metastasi, quindi viene utilizzata la radioterapia o un ciclo di chemioterapia. Se per qualche motivo non è possibile un intervento chirurgico, il medico prescrive un trattamento combinato: radioterapia e polichemioterapia.

Chemioterapia

L'obiettivo della chemioterapia è la distruzione o l'inibizione della divisione delle cellule maligne, possibilmente con un effetto meno dannoso sul corpo del paziente. Etoposide, ciclofosfamide, doxorubicina o altri farmaci antitumorali sono inclusi nei regimi di trattamento. La terapia viene solitamente eseguita con 2-3 mezzi. Sono attivi contro la neoplasia rilevata, ma hanno diversi meccanismi di azione su di esso. I citostatici migliorano le proprietà farmacologiche l'uno dell'altro, non formano resistenza crociata.

Radioterapia

Questo è il nome del trattamento del carcinoma spinale che utilizza radiazioni ionizzanti. Danneggia l'apparato DNA delle cellule che si dividono attivamente, causandone la morte. La radioterapia viene eseguita con qualsiasi localizzazione di neoplasie maligne. È indicato come monoterapia, nonché in combinazione con chemioterapia, intervento chirurgico. Esistono diversi tipi di radioterapia, a seconda del tipo di radiazione elettromagnetica:

  • radioterapia;
  • beta terapia
  • terapia gamma;
  • terapia con neutroni;
  • terapia protonica.

Intervento chirurgico

La rapida crescita del tumore, la sua metastasi porta alla comparsa di numerosi disturbi neurologici, cambiamenti nel midollo spinale. Spesso è impossibile rimuoverlo radicalmente, poiché è cresciuto nei tessuti adiacenti. In tali casi, ai pazienti viene mostrata la chirurgia palliativa.

L'intervento chirurgico è più efficace con un piccolo tumore. Tecnicamente, tale operazione sarà meno complicata e la probabilità di lesioni ai vasi sanguigni, ai nervi e al midollo spinale è inferiore. La rimozione in una fase della neoplasia viene praticata mediante resezione parziale o escissione completa delle vertebre danneggiate. Durante l'operazione, la colonna vertebrale viene stabilizzata dall'installazione di autotrapianti, allotrapianti o placche di metallo.

Ormoni steroidei

Gli ormoni steroidei sono estremamente rari nel trattamento del carcinoma spinale. I glucocorticosteroidi sono comunemente usati per sopprimere la crescita di tumori ormone-dipendenti. Possono essere prescritti ai pazienti per il sollievo del dolore acuto che non può essere eliminato con altri metodi. Ma spesso gli agenti ormonali non possono essere utilizzati a causa della loro spiccata attività immunosoppressiva. È necessaria una forte immunità per combattere le neoplasie maligne.

Prevenzione e cura del cancro

Nel trattamento del carcinoma spinale, l'approccio è puramente individuale. I medici non possono sempre rispondere per quale motivo si sia presentato un tumore maligno e non possono nemmeno prevedere come si comporterà: inizierà improvvisamente a ridursi o crescere.

Nella lotta contro il cancro, aiuteranno i farmaci appropriati prescritti dal medico, la radioterapia e la terapia chimica, nonché varie procedure.

Una delle fasi del trattamento può essere la radioterapia, che brucia letteralmente il tumore e diffonde metastasi, senza causare gravi danni alla salute

Esistono alcuni metodi per prevenire tale malattia..

    Se hai un tumore benigno, dovrebbe essere trattato immediatamente. Sbarazzarsi di lei è abbastanza facile se fatto in tempo..

Quelle persone che hanno un aumentato rischio di malattia (tra cui quelle che hanno mai avuto un tumore nel corpo, quelle che hanno un'eredità sfavorevole o quelle che sono state esposte alle radiazioni), si raccomanda di sottoporsi a un esame annuale, che dovrebbe includere almeno un preventivo esame oncologo ed esame del sangue generale, nonché, se possibile, radiografia e risonanza magnetica.

Se senti mal di schiena, che entro tre giorni non scompare e si intensifica, dovresti consultare un medico. Qualunque cosa si chiami, vale la pena sbarazzarsi della causa.

Cause del cancro alla colonna vertebrale

I pazienti e i loro cari sono interessati alla domanda su quali potrebbero essere le cause del cancro spinale. Dopotutto, conoscendo l'origine della patologia, puoi prevenirla.

Il cancro alla colonna vertebrale è un intero gruppo di neoplasie che si trovano nella regione vertebrale o nei tessuti circostanti. L'esatta origine della malattia è ancora sconosciuta. Ma i medici identificano le ragioni che possono provocare lo sviluppo della patologia:

  • Predisposizione ereditaria.
  • Nutrizione impropria, mangiare grandi quantità di cibo che contiene sostanze cancerogene.
  • Fumo, bere frequente.
  • Esposizione a radiazioni ionizzanti.
  • Forte indebolimento dell'immunità.
  • Esposizione frequente e prolungata al sole, visite regolari al solarium.
  • Patologia della colonna vertebrale con un decorso cronico, la sua lesione.
  • Stress frequente e prolungato.

Inoltre, un tumore alla colonna vertebrale può scatenarsi sullo sfondo di malattie autoimmuni. I fattori di rischio includono l'età dai 40 anni, il contatto con agenti cancerogeni o altre sostanze chimiche a casa o al lavoro. Con la penetrazione di alcuni virus nel corpo e la loro lunga permanenza all'interno, aumenta il rischio di sviluppare una neoplasia. Ad esempio, il papilloma virus colpisce il genoma.

Una formazione oncologica può apparire nel segmento cervicale, toracico, lombare o sacrale della colonna vertebrale. Ma molto spesso la colonna vertebrale cervicale e lombare soffre. Finora, i medici non possono rispondere per quali motivi le cellule tumorali infettano diverse parti della colonna vertebrale. Ma è noto che i suddetti fattori possono innescare il loro aspetto.

I tumori della colonna vertebrale possono essere situati nel canale spinale, vicino o nel midollo spinale. In genere, si tratta di metastasi (focolai secondari di un tumore) che si diffondono da altri organi: polmoni, ghiandole mammarie, stomaco, ghiandola tiroidea, prostata, ecc. Le neoplasie con metastasi nella colonna vertebrale sono classificate come secondarie. I tumori primari molto spesso hanno un carattere benigno e raramente si trasformano in maligni.

A seconda della posizione, si distinguono questi tipi di tumori spinali:

  • Estradurali: neoplasie localizzate al di fuori del guscio duro del midollo spinale.
  • Intradurale - all'interno del guscio duro.
  • Intramidollare - un tumore nel midollo spinale.

Molto spesso, le neoplasie sono localizzate nella colonna vertebrale. In rari casi, il tumore si trova nella regione nervosa del midollo spinale. In assenza di un trattamento tempestivo, le cellule tumorali si diffondono al midollo spinale, alle sue radici, ai vasi sanguigni, ecc..

Metodi di trattamento

Solo il trattamento complesso del carcinoma spinale a causa della gravità della malattia può dare il risultato desiderato. L'oncologo viene trattato con metodi conservativi e chirurgici, che vengono selezionati in base alla posizione e al tipo di tumore, allo stadio della malattia, all'età del paziente e ad altri fattori. Il carcinoma spinale richiede un rapido avvio del trattamento dopo che è stato rilevato..

Dei metodi conservativi, vengono utilizzate radiazioni e chemioterapia. Questi sono metodi dannosi per il corpo, ma necessari.

L'intervento chirurgico è una fase importante nel trattamento del cancro, ma non sempre consente di eliminare completamente il tumore e viene quindi integrato con chemioterapia e radioterapia. Durante l'intervento chirurgico, è possibile l'uso di tessuti donatori. Qualsiasi fisioterapia, massaggio, esercizi terapeutici per l'oncologia sono vietati.

Chemioterapia

Con una diagnosi di cancro, il trattamento deve essere completo. Uno dei metodi utilizzati per questo è la chemioterapia. È efficace nel rallentare la crescita di un tumore canceroso, specialmente se usato in combinazione con radiazioni. Per mitigare i suoi effetti, vengono prescritti immunostimolanti e vitamine..

La procedura è spesso prescritta per un tumore della colonna vertebrale toracica, poiché la patologia più comune in questo organo, prima o dopo l'intervento chirurgico, viene talvolta utilizzata come trattamento indipendente. potenti farmaci vengono iniettati nel corpo sotto forma di contagocce, iniezione.

Radioterapia

Con il cancro alla schiena, viene spesso prescritta la radioterapia. Consiste nell'esporre il tumore a dosi selezionate di radiazioni..

  • rimozione del tumore, se non può essere raggiunto in un altro modo;
  • trattamento primario per l'uccisione di cellule anormali;
  • intervento imminente per ridurre il tumore o dopo di esso, per prevenire la crescita delle restanti cellule tumorali;
  • la necessità di alleviare la condizione con metastasi.

È più efficace trattare l'oncologia spinale con questo metodo, poiché altri metodi riducono solo il dolore, ma non eliminano il tumore. Insieme alla chemioterapia, l'irradiazione del tumore dà un buon risultato. Viene anche usato in caso di forte dolore che non può essere alleviato nemmeno dai farmaci..

Intervento chirurgico

La rimozione di un tumore attraverso la chirurgia è un modo radicale ma efficace per combatterlo. Tuttavia, è pericoloso perché il minimo errore (danno ai nervi) del chirurgo può portare alla disabilità del paziente. A volte l'intervento chirurgico è impossibile a causa della stretta vicinanza del tumore a organi importanti o della sua germinazione in essi.

Durante l'operazione, il tumore può essere rimosso radicalmente (completamente) o parzialmente (le aree accessibili vengono eliminate, l'operazione è completata da radiazioni, chemioterapia della parte rimanente). Anche la chirurgia palliativa è in corso. Non influenzano l'esito della malattia, ma alleviano il dolore, correggono gli effetti del cancro (frattura vertebrale, ecc.).

Il trattamento chirurgico, quando viene diagnosticato il quarto stadio del carcinoma spinale, non è praticamente prescritto. Nelle prime fasi della malattia, l'intervento consiste nel rimuovere il tumore, asportando le vertebre danneggiate.

Trattamento sintomatico

Un punto importante nel trattamento del carcinoma spinale è l'anestesia per ridurre la sofferenza dei malati di cancro. Il trattamento farmacologico è usato per il cancro alla colonna vertebrale sotto forma di farmaci antinfiammatori (FANS), analgesici. Per il dolore intenso, vengono prescritti farmaci (morfina, tramadale, promedolo).

La riduzione dell'infiammazione della vertebra nel cancro della regione lombare viene effettuata utilizzando il corticosteroide "Desametasone", che aiuta a ridurre il carico del tumore sulla colonna vertebrale.

Metodi di trattamento

Va tenuto presente che prima viene diagnosticato il cancro alla colonna vertebrale, il trattamento sarà più efficace. Pertanto, se si hanno i primi segni e sospetti di un problema di salute, è necessario contattare immediatamente lo specialista appropriato e svolgere tutte le attività diagnostiche. solo in questo caso, puoi iniziare il trattamento in tempo e interrompere la malattia.

Ma quando un paziente ha un carcinoma spinale di 4 ° grado, il risultato sarà molto sfavorevole, ma in questo caso non si dovrebbe rinunciare. Dal momento che anche in questo caso è necessario curare la malattia, dal momento che nessuno può dire chiaramente come si comporterà il corpo e quanto sarà in grado di far fronte alla malattia.

Farmaco

Tra i principali farmaci che possono essere prescritti a un paziente con un tumore sulla colonna vertebrale, si distinguono i seguenti FANS e farmaci non narcotici:

Possono essere assunti per via orale e somministrati come supposte rettali o iniezioni intramuscolari. Ma questi farmaci possono aiutare solo nelle primissime fasi della malattia, poiché non sono intensi.

Ma, ad esempio, un tumore trascurato della colonna cervicale, i suoi sintomi e il trattamento, come con altre localizzazioni, richiedono l'uso di droghe:

Rimozione del tumore

Un tumore nella colonna cervicale nella parte dello sterno, nella parte bassa della schiena o nell'osso sacro, può essere rimosso durante una procedura chirurgica. Ma i medici non possono sempre rendersene conto. La ragione per rifiutare questo tipo di azione è una posizione piuttosto complicata, così come un gran numero di vasi, radici nervose e fibre del tronco situate nelle immediate vicinanze. Quando questo intervento può essere eseguito, può essere il seguente:

  • Radicale. In questo caso, l'intero tumore viene asportato..
  • Parziale. Con questo intervento, viene asportata solo una parte del tumore accessibile al chirurgo. Affinché non fosse possibile escludere dal corpo, è necessario scegliere un altro effetto efficace.
  • palliativo Cioè, in questo caso, viene eseguito un intervento chirurgico per alleviare i sintomi associati. Ma questa manipolazione non influisce sull'esito della malattia. Con l'aiuto di un tale intervento, il medico può eliminare o correggere le fratture vertebrali, rimuovere parte della formazione o ridurre il dolore. Un tumore può anche essere rimosso, ma le metastasi rimangono nel corpo..

Rimedi popolari e metodi di trattamento

Inoltre, esclusivamente nella terapia complessa, possono essere utilizzati metodi e mezzi alternativi. Ma gli esperti sottolineano sempre che sono inefficaci e non dovrebbero fare affidamento esclusivamente su di essi. Possono essere utilizzati esclusivamente come metodo aggiuntivo per influenzare le condizioni del paziente. E coordinare sempre tali manipolazioni con il tuo oncologo.

I componenti più comunemente usati e popolari includono:

  • Fungo Chaga (fungo di betulla).
  • Lozioni, impacchi e applicazioni per un tumore alla colonna vertebrale con cherosene.
  • L'uso di baffi dorati.
  • Varie preparazioni di erbe combinate.

Radiazioni e chemioterapia

Poiché il paziente che ha un carcinoma spinale inoperabile con sintomi e manifestazioni dello stadio 4 si sente peggio di tutto, in questi casi vengono utilizzate radiazioni e chemioterapia. Ma questo metodo di trattamento viene utilizzato anche nelle prime fasi dello sviluppo della malattia..

Pertanto, nella stragrande maggioranza dei casi, dopo tale manipolazione, si osserva una diminuzione delle dimensioni del tumore e un rallentamento del suo tasso di crescita. Inoltre, c'è un effetto sulle metastasi..