logo

Anatomia e fisiologia della colonna vertebrale

Pubblicato il 21 agosto 2019 · Aggiornato il 13 dicembre 2019

L'asse del corpo è la colonna vertebrale, ha una forma speciale e nella struttura ricorda una molla. Tutte le parti della colonna vertebrale umana sono interconnesse. La forza della colonna vertebrale ti consente di trattenere saldamente gruppi muscolari, legamenti. Forniscono al corpo l'ampiezza della rotazione, la flessione, ma in parallelo e limitano il movimento, a causa del quale l'integrità della struttura può essere violata. La colonna vertebrale durante lo sforzo fisico a causa dei legamenti paravertebrali resistono alla resistenza alla pressione del peso corporeo.

funzioni

La colonna vertebrale, come parte integrante della struttura dello scheletro, svolge molte funzioni. Il principale dei quali.

  1. Supporta la testa e irrigidisce lo scheletro.
  2. Mantiene il corpo in posizione verticale.
  3. Protegge il midollo spinale. Contiene tutti i nervi che lo collegano a tutte le parti del corpo..
  4. La colonna vertebrale è il punto di attacco di costole e muscoli.
  5. Shock e assorbimento degli urti.
  6. Consente al corpo di eseguire movimenti organici.

Anatomia

La colonna vertebrale ha 34 ossa piccole che sono interconnesse. Sono posti uno sopra l'altro e formano un pilastro. Tra le ossa si trova il disco intervertebrale. È rotondo, ha una forma piatta e funge da connettore tra le ossa. Assorbe i carichi dinamici e statici che sorgono nel processo di attività fisica umana. Inoltre, il disco collega il corpo della colonna vertebrale tra loro.

Oltre ai dischi, la colonna vertebrale è forte grazie ai legamenti. I legamenti sono formazioni che collegano le ossa tra loro. È importante non confondere i tendini con i legamenti. I tendini servono come connettore per ossa e muscoli. Tra le ossa, la colonna vertebrale ha articolazioni. Il ginocchio, il gomito e l'articolazione vertebrale, sono simili tra loro, hanno solo dimensioni diverse. La colonna vertebrale ha sfaccettature e articolazioni arcuate. Sfaccettato, consente alle ossa vertebrali di muoversi senza intoppi senza causare disagio alla persona.

Al centro di ogni vertebra c'è un forame vertebrale. Si trova nello stesso posto di ogni singola vertebra e contiene il midollo spinale. A sua volta, è responsabile di tutte le parti del sistema nervoso. Ogni nervo del corpo umano, in azione, trasferisce un impulso al cervello e da esso agli organi del corpo.

Vertebra

Ogni articolazione e vertebra hanno i loro componenti:

  • processo articolare superiore;
  • processo articolare inferiore;
  • processo spinoso;
  • processo trasversale;
  • corpo vertebrale;
  • gamba della vertebra.

La vertebra è l'osso che forma il pilastro della colonna vertebrale. La sua parte anteriore ha la forma di un cilindro, è un corpo. Il corpo assume l'intero carico, poiché il peso del corpo umano è uniformemente distribuito sulla parte centrale dell'intera colonna vertebrale. Sulla parete posteriore dell'osso è una maniglia con processi. Insieme, formano un buco o un canale del midollo spinale in cui si trovano i vasi sanguigni, il tessuto adiposo e le radici nervose. Legamenti, archi collegati al canale spinale.

Esistono due legamenti:

La parte posteriore, funge da connettore per tutte le vertebre, e il giallo è il fissaggio degli archi.

Quando i dischi intervertebrali, le articolazioni e i legamenti collassano, sono i legamenti che compensano una persona della mobilità spinale. Se i problemi con i dischi e le articolazioni non vengono risolti in tempo, verrà lo stadio dell'ipertrofia del legamento.

Di conseguenza, ciò comporterà un restringimento del lume nel canale spinale. In medicina, questo si chiama stenosi del canale spinale. Per espanderlo, è necessario un intervento chirurgico, grazie al quale è possibile ripristinare la funzionalità delle radici nervose, dei dischi intervertebrali e delle articolazioni.

Ogni arco vertebrale ha 7 processi:

  • spinoso spaiato;
  • trasversale accoppiato;
  • articolare superiore;
  • articolare inferiore.

Muscoli e legamenti sono attaccati a trasversali e spinosi, mentre il processo articolare è coinvolto nella formazione dell'articolazione facciale. Attaccato alla gamba della colonna vertebrale: corpo e arco. Le ossa della colonna vertebrale sono considerate spugnose; sono costituite da uno strato interno e corticale. Il midollo osseo si trova nei fori di questo osso..

Disco intervertebrale

Questo disco è una guarnizione piatta di forma circolare e si trova tra le vertebre. All'interno del disco intervertebrale, si trova il nucleo polposo, è abbastanza elastico ed è un ammortizzatore sotto carichi verticali. L'anello fibroso, è multistrato, è posizionato attorno al nucleo, svolge la funzione di un fermo.

Il disco intervertebrale formato non ha vasi e la sua cartilagine è piena di sostanze nutritive a causa dei vasi posti nei corpi di altre vertebre.

Per questo motivo, il trattamento farmacologico della cartilagine del disco non è possibile. Solo la termodiscoplastica laser può ripristinare la cartilagine nel disco.

Un gran numero di fibre e strati ha un anello fibroso. In presenza di varie infiammazioni dei dischi, possono verificarsi cambiamenti e l'anello diventerà tessuto cicatriziale. Non ha elasticità e resistenza e può indebolire il disco o strappare l'anello fibroso.

Colonna vertebrale

Ci sono solo 5 sezioni nella colonna vertebrale:

In ogni dipartimento c'è un certo numero di vertebre, quindi in:

Questi ultimi, collegati al sacrale, sono interi, fusi. Il sacro è l'anello di congiunzione tra la colonna vertebrale e la sezione coccigea, ha da 3 a 5 vertebre fuse e ossa pelviche.

Cervicale

La parte superiore della colonna vertebrale, composta da 7 vertebre, presenta una curva a forma di C e è rivolta in avanti. Il reparto cervicale, il più mobile, ti consente di eseguire inclinazioni, giri della testa. Se in questa sezione si sviluppa un'ernia, comprime l'arteria vertebrale e impedisce al midollo spinale di entrare nelle parti del cervello.

Le due ossa superiori della vertebra, differiscono nella struttura dal resto delle ossa della colonna vertebrale e sono chiamate asse e atlante. Sono loro che permettono a una persona di fare vari movimenti della testa. Nella regione cervicale, un corsetto muscolare molto debole, è considerato il più vulnerabile alle lesioni.

Dipartimento toracico

È costituita da 12 vertebre, come la regione cervicale, ha una forma a C, ma una parte posteriore convessa. Forma la parete posteriore del torace, le cui costole sono attaccate ai processi trasversali e ai corpi vertebrali. I dischi di questo reparto sono piuttosto bassi, questo riduce la capacità della persona al raggio di movimento.

Lombare

Ha 5 vertebre più grandi e più alte. Collegano il torace e l'osso sacro. Un grande carico dalla parte superiore del corpo va sempre nella parte bassa della schiena. Per questo motivo, la pressione intradiscale può aumentare, il che porta alla rottura dell'anello fibroso e alla formazione di un'ernia. Comprime le radici nervose, il che porta a disturbi neurologici e sindromi dolorose.

Dipartimento sacrale

Ha 5 vertebre che si fondono insieme, formano un triangolo e collegano la colonna vertebrale con le ossa dell'anca. Finalmente formato dall'età di 25 anni.

Reparto coccige

La sezione inferiore è costituita da vertebre vestigiali. Nella sezione coccige, tutte le ossa sono fuse, ma nelle donne sono mobili, il che consente di facilitare il travaglio.

Struttura spinale

La colonna vertebrale è la base dello scheletro umano. L'asta scheletro funge da supporto, ti consente di fare movimenti senza pensarci. È inoltre necessario proteggere il midollo spinale. Grazie alla sua speciale forma leggermente curva, la colonna vertebrale è resistente ma flessibile. Resiste con calma allo stress che appare durante l'esercizio fisico, lavora sull'orlo della forza fisica.

La struttura della colonna vertebrale umana

Questa parte del busto contiene 34 formazioni. Ogni zona ne contiene un certo numero. Nel collo - 7, sterno - 12, parte bassa della schiena - 5. Il numero di tali tipi di ossa può variare. Alcune persone ne hanno solo 32.

Per facilitare il lavoro di medici e scienziati, è stata inventata la numerazione. I numeri di vertebra includono lettere latine (che iniziano con il nome dei dipartimenti) e numeri. L'etichettatura della vertebra consente di diagnosticare correttamente.

La colonna vertebrale umana è costituita da formazioni ossee del tipo di cilindri. Tra due collegamenti adiacenti c'è il tessuto fibro-cartilagineo - il disco intervertebrale. È necessario per collegare, ammorbidire i carichi che appaiono durante il lavoro fisico, i movimenti. Insieme, questi siti costituiscono 1/3 dell'intera asta scheletrica. A causa di questi intermedi, le vertebre sono interconnesse. L'unità è costruita da:

  • Proteina fibrillare Questa è la base del tessuto connettivo, che è necessaria per la forza e l'elasticità. Lei non li lascia muoversi o rigonfiare.
  • Glicosaminoglicano non solfonato. Colpisce la funzione barriera dello spazio intercellulare.
  • Acqua. Questo componente contiene di più. Agisce come lubrificante. Compensa la pressione da forze esterne.

La colonna vertebrale presenta articolazioni arcuate responsabili dell'integrità della struttura posteriore. Senza di loro, non potremmo inclinarci in direzioni diverse. Nel mezzo di ogni segmento c'è una piccola "mossa". Questa è la posizione del canale spinale. I nervi partono da diversi sistemi e organi. Formano connessioni con il cervello..

Mantenere la struttura muscolare. Sono necessari non solo per il movimento, ma svolgono anche un ruolo di supporto statico. Le fibre supportano sia i singoli elementi che l'intero albero scheletrico. Il segmento spinale-motore è un altro anello primario. Questo complesso anatomico è costituito da due collegamenti adiacenti. Ha parti aperte attraverso le quali nervi, vene.

Funzione spinale

La salute dipende dalle condizioni dell'asta scheletrica. È necessario risolvere cinque problemi:

Supporto

Ha lo scopo di mantenere il peso corporeo, mantenendo l'equilibrio a riposo. Ogni specie è disposta in dimensioni crescenti dall'alto verso il basso. I segmenti situati nella regione lombare hanno le dimensioni maggiori..

La colonna vertebrale sembra una base flessibile, è la base per il complesso della spalla, le braccia, lo sterno e l'area peritoneale. Sotto l'influenza della gravità, i legami sacrali si combinano in una formazione massiccia.

Per molti anni, lottando senza successo con il dolore alle articolazioni. "Un rimedio efficace ed economico per ripristinare la salute e la mobilità articolare aiuterà in 30 giorni. Questo rimedio naturale fa ciò che solo la chirurgia era in grado di fare prima."

protettivo

La struttura della colonna vertebrale umana è progettata in modo tale che il midollo spinale, che è una delle parti principali del sistema nervoso centrale, sia completamente protetto dalle lesioni. Nel processo della vita, il carico diventa significativo su questa parte del corpo. Impatti esterni, vari fattori ambientali negativi interrompono il lavoro del corpo.

La protezione del canale spinale è affidabile, ma i nervi stessi rimangono vulnerabili. Qualsiasi deformazione di collegamenti e dischi a causa di malattie li colpisce, pertanto, gli organi con i quali viene stabilita una connessione neurale iniziano a soffrire. Praticamente qualsiasi deformazione provoca una violazione della protezione.

Propulsione

Le funzioni motorie della colonna vertebrale sono responsabili per i movimenti. Ciò è garantito da:

  • Quattro articolazioni arcuate, grazie alle quali le vertebre sono interconnesse.
  • Processi trasversali e spinosi necessari per l'attacco dei legamenti e dei muscoli della schiena.
  • Dischi intervertebrali che aumentano le capacità del corpo umano.

Le articolazioni sono rappresentate da tessuto liscio cartilagineo. Sono mobili grazie alla presenza di uno speciale fluido biologico nella sacca articolare. La colonna vertebrale umana stessa rimane immobile, questo si ottiene attraverso le fibre muscolari attaccate ad esso.

Ammortamento

Allevia lo stress derivante da carichi di potenza o attività. Quando saltiamo, camminiamo svelti e varie vibrazioni, il nostro telaio è in pericolo. Tutte queste manipolazioni potrebbero diventare una causa di spostamento delle vertebre e del tessuto connettivo. A causa della tensione muscolare è ridotta dalla corretta distribuzione del carico. Questo processo mantiene le vertebre nella giusta direzione.

Se osservi la struttura della colonna vertebrale nella foto, vedrai che ci sono anche curve laterali della colonna. Danno questa parte delle proprietà della molla del tronco. In un adulto, il suo profilo sembra una "S".

Parti della colonna vertebrale e loro funzioni

Se studi l'anatomia della colonna vertebrale umana nelle immagini, vedrai che il nucleo principale del corpo umano è diviso in diverse zone. Chiunque è responsabile della sua sfera, ma se uno è rotto nel lavoro, c'è un impatto negativo sugli altri.

La colonna vertebrale è una formazione ossea, quindi non può influenzare il lavoro degli organi. Le malattie insorgono quando le radici nervose vengono violate nella struttura della colonna vertebrale. Questo processo dà slancio alla formazione di gravi disturbi..

Cervicale

Se esaminerai attentamente la foto della colonna vertebrale, vedrai che la regione cervicale si trova sotto la testa. Ha una forma convessa simile a "C". Questa è una delle zone più mobili. Con il suo aiuto, la nostra testa si piega, gira.

Le due parti superiori sono chiamate "Atlas" e "Axis". La struttura della vertebra di una persona con il primo nome si distingue per l'assenza di un corpo. È assiale, sebbene non abbia un tiro. Ci sono solo due archi nella composizione, uniti da formazioni ossee. Il secondo tipo ha una parte simile a un dente. Su di esso, come su una vite, l'atlante ruota. Non esiste un disco tra questi segmenti, quindi, con varie lesioni, la quantità necessaria di nutrienti non entra nel cervello.

La struttura della colonna vertebrale è caratterizzata dal fatto che la colonna cervicale è la parte più vulnerabile. Ciò è dovuto alla bassa resistenza meccanica e allo scarso supporto dello scheletro muscolare.

Seno

Questa sezione vertebrale è più responsabile della nostra salute, perché regola il lavoro di tutti i sistemi e organi situati tra il collo e l'inguine. Ha la cifosi fisiologica. Grazie alle articolazioni, attaccamento alle costole.

La specificità di questa parte è la piccola altezza dei dischi. Pertanto, la mobilità in questa parte è limitata. Inoltre, in questo luogo del canale spinale il passaggio più stretto. Quando compaiono neoplasie, si verificano disturbi nel funzionamento dell'intero midollo spinale e dei nervi.

L'anatomia delle vertebre umane di quest'area forma il torace dalla parte posteriore. Tra i problemi, la scoliosi è comune. In questo caso, gli spostamenti, le ernie e altre gravi patologie in questa parte sono rari, poiché lo stress durante la normale attività fisica non è così forte.

Lombare

La struttura della colonna lombare è unica. Questa parte è formata dai cinque segmenti più potenti. In alcuni casi, l'importo raggiunge sei. Il sito è responsabile dell'attività motoria, distribuisce il carico su tutto il corpo. Il midollo spinale viene pompato nella seconda vertebra della parte bassa della schiena.

Un rimedio a lungo dimenticato per i dolori articolari! "Il modo più efficace per trattare le articolazioni e i problemi spinali" Leggi di più >>>

In questa parte, la violazione del nervo si verifica più spesso, che diventa la causa dello sviluppo della radicolite. Se osservi lo schema della colonna vertebrale, questa parte ha una curva liscia. Ha più stress perché collega due parti inattive. Soprattutto il carico aumenta quando una persona solleva oggetti pesanti. Porta a:

  • usura del tessuto connettivo,
  • violazione dell'integrità dell'anello fibroso,
  • sviluppo dell'ernia.

Sacrale e coccige

Studiando la struttura della schiena umana, è impossibile non toccare le ultime due zone. Il sacrale si forma dalla nascita a 25 anni. Questo è un osso triangolare isoscele. Questo tipo è dovuto al fatto che le cinque parti sono fuse insieme. La colonna vertebrale con il suo aiuto si collega alle due ossa del bacino. Sul lato anteriore, notare le linee trasversali. Questi sono luoghi in cui si uniscono i segmenti vertebrali. Ci sono buchi lungo i bordi, i nervi escono attraverso di loro.

La porzione coccigea è l'ultima. Si compone di 3-5 elementi. Nel tempo, i cambiamenti nell'anatomia umana, hanno cessato di svolgere qualsiasi funzione. Tuttavia, la cartilagine articolare e i legamenti adiacenti conferiscono a questa parte una buona mobilità. Pertanto, nel processo del parto, cambia un po 'la sua posizione.

Il dispositivo della colonna vertebrale suggerisce che in tutte le aree, lo sviluppo procede secondo uno schema speciale, a seconda del carico previsto. Quando una persona arriva nella stessa posizione per lungo tempo, alcuni muscoli diventano tesi, mentre altri si rilassano. Ciò provoca lo sviluppo di malattie e nervi schiacciati..

La struttura e la funzione della colonna vertebrale!

La colonna vertebrale è l'asse del corpo, ha una forma a S e nella sua struttura ricorda una molla piuttosto che un'asta omogenea. Questo modulo è un prerequisito per la postura eretta. Dona fermezza ed elasticità alla colonna vertebrale, ammorbidisce i tremori quando si cammina, si corre e forti vibrazioni, mantenendo l'equilibrio del baricentro del corpo. La forza di questo "design" è data da numerosi legamenti e muscoli, che forniscono una grande ampiezza di rotazione e flessione del corpo, limitando contemporaneamente quei movimenti che possono violarne l'integrità. Inoltre, nel processo di lavoro fisico, i legamenti paravertebrali assumono parzialmente la pressione del peso corporeo, riducendo così il carico sulle vertebre.

Funzione spinale

  1. Sostieni la testa e irrigidisci lo scheletro.
  2. Mantieni il tuo corpo eretto.
  3. Proteggi il midollo spinale, in cui passano i nervi che collegano il cervello ad altre parti del corpo.
  4. Servire come punto di attacco per muscoli e costole.
  5. Ammortizza dossi e dossi.
  6. Consentire al corpo di eseguire una varietà di movimenti.

Struttura spinale

La struttura della colonna vertebrale: vista laterale

La struttura della colonna vertebrale: vista frontale

Anatomia della colonna vertebrale

La colonna vertebrale è composta da 32-34 piccole ossa chiamate vertebre. Le vertebre si trovano una sopra l'altra, formando la colonna vertebrale. Tra due vertebre adiacenti c'è un disco intervertebrale, che è un cuscinetto di tessuto connettivo piatto piatto rotondo con una struttura morfologica complessa. La funzione principale dei dischi è quella di assorbire i carichi statici e dinamici che si verificano inevitabilmente durante l'attività fisica. I dischi servono anche per collegare i corpi vertebrali tra loro.

Inoltre, le vertebre sono collegate tra loro mediante legamenti. I legamenti sono formazioni che collegano le ossa tra loro. I tendini collegano i muscoli alle ossa. Tra le vertebre ci sono anche articolazioni la cui struttura è simile a quella del ginocchio o, ad esempio, dell'articolazione del gomito. Si chiamano articolazioni arcuate o sfaccettate. A causa della presenza di faccette articolari, sono possibili movimenti tra le vertebre.

Ogni vertebra ha un'apertura nella parte centrale chiamata apertura vertebrale. Questi fori nella colonna vertebrale si trovano uno sopra l'altro, formando un ricettacolo per il midollo spinale. Il midollo spinale è una sezione del sistema nervoso centrale in cui esistono numerosi percorsi nervosi conduttori che trasmettono gli impulsi dagli organi del nostro corpo al cervello e dal cervello agli organi. 31 coppie di radici nervose partono dal midollo spinale. Dal canale spinale, le radici nervose escono attraverso le aperture intervertebrali (foraminari) che si formano dalle gambe e dai processi articolari delle vertebre vicine.

Colonna vertebrale

La colonna cervicale è composta da 7 vertebre, quella toracica - di 12 vertebre e quella lombare - di 5 vertebre. Nella sua parte inferiore, il lombare è collegato al sacro. Il sacro è una sezione della colonna vertebrale, che consiste di 5 vertebre fuse insieme. L'osso sacro collega la colonna vertebrale alle ossa pelviche. Le radici nervose che escono attraverso le aperture sacrali innervano gli arti inferiori, il perineo e gli organi pelvici (vescica e retto). La sezione coccigea è la parte inferiore della colonna vertebrale umana, composta da tre a cinque vertebre fuse.

Normalmente, vista di lato, la colonna vertebrale è a forma di S. Questo modulo fornisce alla colonna vertebrale un'ulteriore funzione di ammortizzazione. In questo caso, la colonna cervicale e lombare costituiscono un arco rivolto verso il lato convesso in avanti e la parte toracica - l'arco rivolto indietro.

Esistono 2 tipi di flessione della colonna vertebrale: lordosi e cifosi. La lordosi è quelle parti della colonna vertebrale che sono curvate ventralmente (in avanti): cervicale e lombare. La cifosi è quelle parti della colonna vertebrale che sono curve dorsalmente (schiena): toracica e sacrale.

Le curve della colonna vertebrale contribuiscono a mantenere l'equilibrio di una persona. Durante movimenti rapidi e bruschi, le curve si piegano e ammorbidiscono gli shock subiti dal corpo..

La seguente è una descrizione delle singole formazioni anatomiche che formano la colonna vertebrale.

vertebre


Le vertebre sono le ossa che formano la colonna vertebrale. La parte anteriore della vertebra è cilindrica e si chiama corpo vertebrale. Il corpo vertebrale porta il principale carico di supporto, poiché il nostro peso è distribuito principalmente sulla parte anteriore della colonna vertebrale. Un arco vertebrale con diversi processi si trova sotto forma di un semianello dietro il corpo vertebrale. Il corpo e l'arco vertebrali formano il forame vertebrale. Nella colonna vertebrale, rispettivamente, le aperture vertebrali si trovano una sopra l'altra, formando il canale spinale. Il midollo spinale, i vasi sanguigni, le radici nervose, i tessuti adiposi si trovano nel canale spinale.

Il canale spinale è formato non solo dai corpi e dagli archi delle vertebre, ma anche dai legamenti. I legamenti più importanti sono i legamenti posteriori longitudinali e gialli. Il legamento longitudinale posteriore sotto forma di un filo collega tutti i corpi vertebrali nella parte posteriore e il legamento giallo collega gli archi vertebrali adiacenti. Ha un pigmento giallo, da cui ha preso il nome. Con la distruzione dei dischi e delle articolazioni intervertebrali, i legamenti tendono a compensare la maggiore mobilità patologica delle vertebre (instabilità), con conseguente ipertrofia dei legamenti. Questo processo porta ad una diminuzione del lume del canale spinale, in questo caso anche piccole ernie o escrescenze ossee (osteofiti) possono comprimere il midollo spinale e le radici. Questa condizione è chiamata stenosi spinale (un collegamento ipertestuale alla stenosi spinale a livello vertebrale). Per espandere il canale spinale, viene eseguita un'operazione di decompressione delle strutture nervose.

Sette processi partono dall'arco della vertebra: un processo spinoso spaiato e processi articolari trasversali, superiore e inferiore accoppiati. I processi spinosi e trasversali sono il sito di attaccamento dei legamenti e dei muscoli, i processi articolari sono coinvolti nella formazione delle faccette articolari. L'arco vertebrale è attaccato al corpo vertebrale usando le gambe della vertebra. Le vertebre nella struttura appartengono alle ossa spugnose e sono costituite da uno strato corticale esterno denso e uno strato spugnoso interno. In effetti, lo strato spugnoso ricorda una spugna ossea, poiché è costituito da fasci ossei individuali. Tra i raggi ossei ci sono cellule piene di midollo osseo rosso..

Disco intervertebrale

Il disco intervertebrale è una guarnizione piatta di forma rotonda situata tra due vertebre adiacenti. Il disco intervertebrale ha una struttura complessa. Al centro si trova il nucleo polposo, che ha proprietà elastiche e funge da ammortizzatore verticale. Intorno al nucleo c'è un anello fibroso multistrato, che tiene il nucleo al centro e impedisce alle vertebre di spostarsi lateralmente l'una rispetto all'altra. In un adulto, il disco intervertebrale non ha vasi sanguigni e la sua cartilagine è alimentata dalla diffusione di nutrienti e ossigeno dai vasi dei corpi delle vertebre vicine. Pertanto, la maggior parte dei farmaci non raggiunge la cartilagine del disco. La procedura di termodiscoplastica laser ha il massimo effetto di restauro della cartilagine del disco.

L'anello fibroso ha molti strati e fibre che si intersecano su tre piani. Normalmente, l'anello fibroso è formato da fibre molto forti. Tuttavia, a causa di una malattia degenerativa del disco (osteocondrosi), le fibre dell'anello fibroso vengono sostituite dal tessuto cicatriziale. Le fibre del tessuto cicatriziale non hanno la stessa forza ed elasticità delle fibre dell'anello fibroso. Ciò porta ad un indebolimento del disco e, con un aumento della pressione intradiscale, può portare alla rottura dell'anello fibroso.

Faccette articolari

Le sfaccettature (sinonimi: processi arcuati e articolari) si estendono dalla placca vertebrale e partecipano alla formazione delle faccette articolari. Due vertebre adiacenti sono collegate da due faccette articolate poste su entrambi i lati dell'arco simmetricamente rispetto alla linea mediana del corpo. I processi arcuati delle vertebre adiacenti sono diretti l'uno verso l'altro e le loro estremità sono coperte di cartilagine articolare. La cartilagine articolare ha una superficie molto liscia e scivolosa, che riduce notevolmente l'attrito tra le ossa che formano l'articolazione. Le estremità dei processi articolari sono racchiuse in un sacco sigillato del tessuto connettivo chiamato capsula articolare. Le cellule del rivestimento interno della sacca articolare (membrana sinoviale) producono liquido sinoviale. Il liquido sinoviale è essenziale per la lubrificazione e l'alimentazione della cartilagine articolare. A causa della presenza di faccette articolari, sono possibili vari movimenti tra le vertebre e la colonna vertebrale è una struttura mobile flessibile.

Apertura intervertebrale (foraminale)

Le aperture foraminari si trovano nelle parti laterali della colonna vertebrale e sono formate da gambe, corpi e processi articolari di due vertebre adiacenti. Attraverso le aperture foraminari, le radici e le vene nervose escono dal canale spinale e le arterie entrano nel canale spinale per l'apporto di sangue alle strutture nervose. Tra ogni coppia di vertebre ci sono due fori foraminari - uno su ciascun lato.

Midollo spinale e radici nervose

Il midollo spinale è un dipartimento del sistema nervoso centrale ed è un midollo costituito da milioni di fibre nervose e cellule nervose. Il midollo spinale è circondato da tre membrane (morbida, aracnoidea e dura) e si trova nel canale spinale. La dura madre forma un sacco sigillato del tessuto connettivo (sacco durale), in cui si trovano il midollo spinale e alcuni centimetri di radici nervose. Il midollo spinale in una sacca durale viene lavato dal liquido cerebrospinale (liquido cerebrospinale).

Il midollo spinale inizia dal cervello e termina a livello del divario tra la prima e la seconda vertebra lombare. Le radici nervose si allontanano dal midollo spinale, che formano la cosiddetta coda di cavallo al di sotto del livello della sua estremità. Le radici della cauda equina sono coinvolte nell'innervazione della metà inferiore del corpo, compresi gli organi pelvici. Le radici nervose passano a breve distanza nel canale spinale e quindi escono dal canale spinale attraverso aperture foraminali. Nell'uomo, come in altri vertebrati, viene preservata l'innervazione segmentaria del corpo. Ciò significa che ogni segmento del midollo spinale innerva una specifica area del corpo. Ad esempio, segmenti del midollo spinale cervicale innervano il collo e le braccia, la regione toracica - il torace e l'addome, il lombare e il sacrale - gambe, perineo e organi pelvici (vescica, retto). Il medico, determinando in quale area del corpo vi sono disturbi della sensibilità o della funzione motoria, può suggerire a quale livello si è verificato il danno al midollo spinale..

Sui nervi periferici, gli impulsi nervosi provengono dal midollo spinale verso tutti gli organi del nostro corpo per regolare la loro funzione. Le informazioni provenienti da organi e tessuti entrano nel sistema nervoso centrale attraverso le fibre nervose sensibili. La maggior parte dei nervi del nostro corpo ha fibre sensibili, motorie e vegetative nella loro composizione.

Muscoli paravertebrali

I paravertebrati sono chiamati muscoli situati vicino alla colonna vertebrale. Supportano la colonna vertebrale e forniscono movimenti come inclinazione e rotazione del corpo. Vari muscoli sono attaccati ai processi delle vertebre. Il mal di schiena è spesso causato da un danno (stiramento) dei muscoli paravertebrali durante il duro lavoro fisico, così come dallo spasmo muscolare riflesso in caso di danno o malattia della colonna vertebrale. Con lo spasmo muscolare, si verifica una contrazione muscolare, mentre non riesce a rilassarsi. In caso di danni a molte strutture vertebrali (dischi, legamenti, capsule articolari), si verifica una contrazione involontaria dei muscoli paravertebrali, finalizzata a stabilizzare l'area danneggiata. Con lo spasmo muscolare, si accumula acido lattico, che è un prodotto dell'ossidazione del glucosio in condizioni di carenza di ossigeno. Un'alta concentrazione di acido lattico nei muscoli provoca l'insorgenza del dolore. L'acido lattico si accumula nei muscoli a causa del fatto che le fibre muscolari spasmodiche schiacciano i vasi sanguigni. Con il rilassamento muscolare, il lume vascolare viene ripristinato, l'acido lattico viene eliminato dal sangue dai muscoli e il dolore passa.

Segmento spinale

In vertebrologia, il concetto del segmento vertebrale-motorio, che è un'unità funzionale della colonna vertebrale, è ampiamente utilizzato. Il segmento vertebrale è costituito da due vertebre adiacenti, interconnesse da un disco intervertebrale, legamenti e muscoli. Grazie alle faccette articolari, nel segmento vertebrale esiste qualche possibilità di movimento tra le vertebre. I vasi sanguigni e le radici nervose passano attraverso le aperture foraminari situate nelle parti laterali del segmento spinale..

Il segmento vertebrale-motorio è un anello di una complessa catena cinematica. La normale funzione spinale è possibile solo con il corretto funzionamento di molti segmenti vertebrali. La disfunzione del segmento vertebrale si manifesta sotto forma di instabilità segmentaria o blocco segmentale. Nel primo caso, tra le vertebre è possibile un'eccessiva gamma di movimenti, che può contribuire alla comparsa di dolore meccanico o persino alla compressione dinamica delle strutture nervose. Nel caso del blocco segmentale, non c'è movimento tra le due vertebre. In questo caso, i movimenti della colonna vertebrale sono forniti a causa di movimenti eccessivi nei segmenti vicini (ipermobilità), che possono anche contribuire allo sviluppo del dolore.

In alcune malattie della colonna vertebrale, si verifica una disfunzione di un segmento vertebrale, mentre in altri c'è una lesione multisegmentale.

Dopo aver descritto la struttura delle principali formazioni anatomiche che formano la colonna vertebrale, conosciamo l'anatomia e la fisiologia delle diverse parti della colonna vertebrale.

Colonna vertebrale cervicale

La colonna cervicale è la colonna vertebrale superiore. Si compone di 7 vertebre. La regione cervicale ha una curva fisiologica (lordosi fisiologica) nella forma della lettera "C", rivolta verso il lato convesso in avanti. La colonna cervicale è la colonna più mobile. Tale mobilità ci dà la possibilità di eseguire vari movimenti del collo, nonché curve e inclinazioni della testa.

Nei processi trasversali delle vertebre cervicali ci sono buchi nei quali passano le arterie vertebrali. Questi vasi sanguigni partecipano all'apporto di sangue al tronco encefalico, al cervelletto e anche ai lobi occipitali degli emisferi cerebrali. Con lo sviluppo di instabilità nella colonna cervicale, la formazione di ernie che comprimono l'arteria vertebrale, con dolorosi spasmi dell'arteria vertebrale a causa dell'irritazione dei dischi cervicali danneggiati, c'è una mancanza di afflusso di sangue a queste parti del cervello. Ciò si manifesta con mal di testa, vertigini, "mosche" davanti agli occhi, andatura instabile e occasionalmente compromissione della parola. Questa condizione si chiama vertebro - insufficienza basilare.

Le due vertebre cervicali superiori, Atlas e Axis, hanno una struttura anatomica diversa dalla struttura di tutte le altre vertebre. Grazie alla presenza di queste vertebre, una persona può fare varie curve e inclinazioni della testa.

ATLANT (1a vertebra cervicale)

La prima vertebra cervicale, l'atlante, non ha un corpo vertebrale, ma è costituito dagli archi anteriore e posteriore. Gli archi sono interconnessi da ispessimenti ossei laterali (masse laterali).

AKSIS (2a vertebra cervicale)

La seconda vertebra cervicale, l'asse, ha una crescita ossea nella parte anteriore, che è chiamata processo dentato. Il processo simile a un dente viene fissato con l'aiuto dei legamenti nel forame vertebrale dell'atlante, che rappresenta l'asse di rotazione della prima vertebra cervicale. Questa struttura anatomica ci consente di eseguire movimenti di rotazione ad alta ampiezza dell'atlante e della testa rispetto all'asse.

La colonna cervicale è la parte più vulnerabile della colonna vertebrale in relazione a lesioni traumatiche. Questo rischio è dovuto a un debole corsetto muscolare nel collo, nonché alle dimensioni ridotte e alla bassa resistenza meccanica delle vertebre cervicali.

Il danno alla colonna vertebrale può verificarsi a seguito di un colpo diretto al collo, nonché con flessione trascendentale o movimento estensore della testa. Quest'ultimo meccanismo è chiamato "trauma da colpo di frusta" negli incidenti stradali o "trauma a stantuffo" quando si colpisce una testa contro il fondo durante l'immersione. Questo tipo di lesione traumatica è spesso accompagnato da danni al midollo spinale e può portare alla morte..

Colonna vertebrale toracica

La colonna vertebrale toracica è composta da 12 vertebre. Normalmente, sembra la lettera "C", dorso convesso (cifosi fisiologica). La colonna vertebrale toracica è coinvolta nella formazione della parete posteriore del torace. Le costole sono attaccate ai corpi e ai processi trasversali delle vertebre toraciche con l'aiuto delle articolazioni. Nelle sezioni anteriori, le nervature sono collegate in un unico telaio rigido con l'aiuto dello sterno, formando la gabbia toracica. I dischi intervertebrali nella regione toracica hanno un'altezza molto piccola, il che riduce significativamente la mobilità di questa colonna vertebrale. Inoltre, la mobilità della regione toracica è limitata da lunghi processi spinosi delle vertebre situate sotto forma di piastrelle, così come il torace. Il canale spinale nella regione toracica è molto stretto, quindi anche piccole formazioni di volume (ernie, tumori, osteofiti) portano allo sviluppo della compressione delle radici nervose e del midollo spinale.

Zona lombare

La colonna lombare è composta dalle 5 vertebre più grandi. In alcune persone, ci sono 6 vertebre nella regione lombare (lombarizzazione), ma nella maggior parte dei casi tale anomalia dello sviluppo non ha significato clinico. Normalmente, il lombare ha una leggera flessione in avanti (lordosi fisiologica), così come la colonna cervicale. La colonna lombare collega la regione toracica sedentaria e l'osso sacro immobile. Le strutture della regione lombare subiscono una pressione significativa dalla metà superiore del corpo. Inoltre, durante il sollevamento e il trasporto di pesi, la pressione che agisce sulle strutture della colonna lombare può aumentare molte volte. Tutto questo è il motivo dell'usura più frequente dei dischi intervertebrali nella regione lombare. Un aumento significativo della pressione all'interno dei dischi può portare alla rottura dell'anello fibroso e al rilascio di parte del nucleo polposo oltre il disco. Ciò forma un'ernia del disco (un collegamento ipertestuale alla pagina di un'ernia del disco intervertebrale), che può portare alla compressione delle strutture nervose, che porta alla comparsa di dolore e disturbi neurologici.

ANATOMIA DELLA CAVOLA SPINALE E SPINALE

ANATOMIA DELLA CAVOLA SPINALE E SPINALE

Rameshvili T.E., Trufanov G.E., Gaidar B.V., Parfenov V.E.

Colonna vertebrale

La colonna vertebrale è normalmente una formazione flessibile, costituita da una media di 33-34 vertebre collegate in una singola catena da dischi intervertebrali, articolazioni arcuate e un potente apparato legamentoso.

Il numero di vertebre negli adulti non è sempre lo stesso: ci sono anomalie nello sviluppo della colonna vertebrale associate sia ad un aumento che a una diminuzione del numero di vertebre. Quindi la 25a vertebra dell'embrione in un adulto è assimilata dal sacro, ma in alcuni casi non cresce insieme al sacro, formando la sesta vertebra lombare e 4 vertebre sacrali (lombarizzazione - paragonando la vertebra sacrale al lombare).

Si verificano anche rapporti opposti: il sacro assimila non solo la 25a vertebra ma anche la 24a, formando 4 vertebre lombari e 6 sacrali (sacralizzazione). L'assimilazione può essere completa, ossea, incompleta, bilaterale e unilaterale..

Le seguenti vertebre si distinguono nella colonna vertebrale: cervicale - 7, toracica - 12, lombare - 5, sacrale - 5 e coccige - 4-5. Allo stesso tempo, 9-10 di loro (sacrale - 5, coccige 4-5) sono collegati immobili.

Normalmente, la curvatura della colonna vertebrale nel piano frontale è assente. Nel piano sagittale, la colonna vertebrale presenta 4 curve fisiologiche lisce alternanti sotto forma di archi, convessi anteriormente (lordosi cervicale e lombare) e archi rivolti posteriormente (cifosi sacrococcigeo e del torace).

Le normali relazioni anatomiche nella colonna vertebrale sono indicate dalla gravità delle curve fisiologiche. Le curve fisiologiche della colonna vertebrale sono sempre lisce e normalmente non angolari, ei processi spinosi sono alla stessa distanza l'uno dall'altro.

Va sottolineato che il grado di flessione della colonna vertebrale in diversi reparti non è lo stesso e dipende dall'età. Quindi, al momento della nascita, esistono curve della colonna vertebrale, tuttavia, la loro gravità aumenta con la crescita del bambino.

Vertebra

La vertebra (ad eccezione dei due cervicali superiori) è costituita da un corpo, un arco e processi che si estendono da esso. I corpi vertebrali sono collegati da dischi intervertebrali e gli archi sono collegati da articolazioni intervertebrali. Archi di vertebre adiacenti, articolazioni, processi trasversali e spinosi collegati da un potente apparato legamentoso.

Il complesso anatomico, costituito da un disco intervertebrale, due corrispondenti articolazioni intervertebrali e legamenti situati a questo livello, rappresenta un segmento peculiare dei movimenti della colonna vertebrale - il cosiddetto segmento di movimento spinale. La mobilità della colonna vertebrale in un particolare segmento è piccola, ma i movimenti di molti segmenti offrono la possibilità di una mobilità significativa della colonna vertebrale nel suo complesso.

Le dimensioni dei corpi vertebrali aumentano nella direzione caudale (dall'alto in basso), raggiungendo un massimo nella zona lombare.

Normalmente, i corpi vertebrali hanno la stessa altezza nella parte anteriore e posteriore.

Un'eccezione è la quinta vertebra lombare, il cui corpo ha una forma a cuneo: nella regione ventrale è più alto che nella regione dorsale (più alto nella parte anteriore che nella parte posteriore). Negli adulti, il corpo ha una forma rettangolare con angoli arrotondati. Nella colonna vertebrale toracolombare di transizione, è possibile rilevare la forma trapezoidale del corpo di una o due vertebre con superficie anteriore e inferiore uniformemente inclinate. Una forma trapezoidale può essere nella vertebra lombare con obliquità della superficie superiore e inferiore posteriormente. La forma simile della quinta vertebra viene talvolta assunta come frattura da compressione..

Il corpo vertebrale è costituito da una sostanza spugnosa, i cui raggi ossei formano una trama complessa, la maggior parte di essi ha una direzione verticale e corrisponde alle linee di carico principali. Le superfici anteriore, posteriore e laterale del corpo sono coperte da un sottile strato di una sostanza densa perforata da canali vascolari.

Un arco parte dalle parti laterali superiori del corpo vertebrale, in cui si distinguono due dipartimenti: la piastra anteriore, appaiata - gamba e posteriore - (Iamina) situata tra i processi articolari e spinosi. I processi si estendono dall'arco della vertebra: appaiati - superiore e inferiore articolare (arcuato), trasversale e singolo - spinoso.

La struttura della vertebra descritta è schematica, poiché le singole vertebre non solo in reparti diversi, ma anche all'interno dello stesso dipartimento della colonna vertebrale possono avere caratteristiche anatomiche distintive.

Una caratteristica strutturale della colonna cervicale è la presenza di buchi nei processi trasversali di CII-CONVII vertebre. Questi fori formano un canale in cui l'arteria vertebrale passa con il plesso simpatico con lo stesso nome. La parete mediale del canale è la parte centrale dei processi lunati. Questo dovrebbe essere preso in considerazione con un aumento della deformità dei processi lunati e l'insorgenza di artrosi delle articolazioni non vertebrali, che può portare alla compressione dell'arteria vertebrale e all'irritazione dei plessi simpatici.

Articolazioni intervertebrali

Le articolazioni intervertebrali sono formate dai processi articolari inferiori della vertebra sovrastante e dai processi articolari superiori del sottostante.

Le articolazioni arcuate in tutte le parti della colonna vertebrale hanno una struttura simile. Tuttavia, la forma e la posizione delle loro superfici articolari non sono le stesse. Quindi, nelle vertebre cervicali e toraciche si trovano in una proiezione obliqua vicino al frontale e nel lombare - al sagittale. Inoltre, se le superfici articolari sono piatte nelle vertebre cervicali e toraciche, nelle vertebre lombari sono curve e sono come segmenti di un cilindro.

Nonostante il fatto che i processi articolari e le loro superfici articolari in diverse parti della colonna vertebrale abbiano caratteristiche peculiari, tuttavia, a tutti i livelli, le superfici articolari articolari sono uguali tra loro, rivestite con cartilagine ialina e rafforzate da una capsula ben stirata, attaccata direttamente al bordo delle superfici articolari. Funzionalmente, tutte le articolazioni arcuate sono sedentarie.

Le vere articolazioni della colonna vertebrale oltre alle articolazioni arcuate includono:

  • articolazione atlanto-occipitale accoppiata che collega l'osso occipitale con la prima vertebra cervicale;
  • giunto atlanto-assiale mediano non accoppiato che collega le vertebre Cio e CII;
  • articolazione sacroiliaca accoppiata che collega il sacro con l'ileo.

Disco intervertebrale

I corpi delle vertebre adiacenti dall'II cervicale all'I sacrale sono collegati da dischi intervertebrali. Il disco intervertebrale è un tessuto cartilagineo ed è costituito da un nucleo gelatinoso (polposo) (nucleo polposo), un anello fibroso (annulus fibrosis) e due placche ialine.

Il nucleo gelatinoso è una formazione sferica con una superficie irregolare, è costituito da una massa gelatinosa con un alto contenuto d'acqua fino all'85-90% nel nucleo, il suo diametro varia da 1-2,5 cm.

Nel disco intervertebrale nella regione cervicale, il nucleo gelatinoso è spostato in qualche modo anteriore al centro, e nel torace e nella zona lombare si trova sul bordo del terzo medio e posteriore del disco intervertebrale.

Caratteristica del nucleo gelatinoso sono l'elevata elasticità, l'alto turgore, che determina l'altezza del disco. Il nucleo è compresso in un disco sotto la pressione di diverse atmosfere. La funzione principale del nucleo gelatinoso è la primavera: agendo come un tampone, indebolisce e distribuisce uniformemente gli effetti di vari shock e commozioni cerebrali sulle superfici dei corpi vertebrali.

Il nucleo gelatinoso dovuto al turgore esercita una pressione costante sulle piastre ialine, allontanando i corpi vertebrali. L'apparato legamentoso della colonna vertebrale e l'anello fibroso dei dischi contrastano il nucleo gelatinoso, riunendo vertebre adiacenti. L'altezza di ciascun disco e dell'intera colonna vertebrale nel suo insieme non è un valore costante. È associato all'equilibrio dinamico delle influenze dirette in modo opposto del nucleo gelatinoso e dell'apparato legamentoso e dipende dal livello di questo equilibrio, che corrisponde principalmente allo stato del nucleo gelatinoso.

Il tessuto gelatinoso centrale è in grado di rilasciare e legare l'acqua a seconda del carico, e quindi, in diversi momenti della giornata, l'altezza del normale disco intervertebrale è diversa.

Quindi, al mattino, l'altezza del disco aumenta con il ripristino del massimo turgore del nucleo gelatinoso e in una certa misura supera l'elasticità della trazione dell'apparato legamentoso dopo un riposo notturno. La sera, soprattutto dopo l'attività fisica, il turgore del nucleo gelatinoso diminuisce e le vertebre adiacenti si uniscono. Pertanto, la crescita umana durante il giorno varia a seconda dell'altezza del disco intervertebrale.

In un adulto, i dischi intervertebrali costituiscono circa un quarto o anche un terzo dell'altezza della colonna vertebrale. Le fluttuazioni della crescita fisiologica marcate durante il giorno possono variare da 2 a 4 cm. A causa della graduale diminuzione del turgore del nucleo gelatinoso nella vecchiaia, la crescita diminuisce.

Una peculiare opposizione dinamica agli effetti sulla colonna vertebrale del nucleo gelatinoso e dell'apparato legamentoso è la chiave per comprendere un numero di lesioni degenerative-distrofiche che si sviluppano nella colonna vertebrale.

Il nucleo gelatinoso è il centro attorno al quale si verifica il movimento reciproco delle vertebre adiacenti. Quando la colonna vertebrale è piegata, il nucleo si muove posteriormente. Quando si piega in avanti e con inclinazioni laterali - verso il rigonfiamento.

L'anello fibroso, costituito da fibre di tessuto connettivo situate attorno al nucleo gelatinoso, forma i bordi anteriore, posteriore e laterale del disco intervertebrale. È attaccato al margine osseo per mezzo di fibre Charpei. Le fibre di anulus fibroso si attaccano anche al legamento longitudinale posteriore della colonna vertebrale. Le fibre periferiche dell'anello fibroso costituiscono una forte parte esterna del disco e le fibre situate più vicino al centro del disco sono più larghe, passando nella capsula del nucleo gelatinoso. La sezione anteriore dell'anello fibroso è più densa, più massiccia di quella posteriore. La parte anteriore dell'anello fibroso è 1,5-2 volte più grande della parte posteriore. La funzione principale dell'anello fibroso è la fissazione delle vertebre adiacenti, la ritenzione del nucleo gelatinoso all'interno del disco e il movimento su piani diversi.

La superficie cranica e caudale (superiore e inferiore, rispettivamente, in piedi) del disco intervertebrale è formata da placche di cartilagine ialina inserite nel limbo (ispessimento) del corpo vertebrale. Ciascuna delle placche ialine è di dimensioni uguali e confina strettamente con la corrispondente placca di bloccaggio del corpo vertebrale; collega il nucleo gelatinoso del disco con la placca di bloccaggio osseo del corpo vertebrale. I cambiamenti degenerativi nel disco intervertebrale si estendono al corpo vertebrale attraverso una piastra di trascinamento.

Apparato legamentoso della colonna vertebrale

La colonna vertebrale è dotata di un complesso apparato legamentoso, che comprende: legamento longitudinale anteriore, legamento longitudinale posteriore, legamenti gialli, legamenti trasversali, legamenti interspinali, legamento sopraspinato, legamento nucale e altri.

Il legamento longitudinale anteriore copre le superfici anteriore e laterale dei corpi vertebrali. Inizia dal tubercolo faringeo dell'osso occipitale e raggiunge la prima vertebra sacrale. Il legamento longitudinale anteriore è costituito da fibre e fasci corti e lunghi, che sono saldamente fusi con i corpi vertebrali e vagamente collegati con i dischi intervertebrali; sopra quest'ultimo, il legamento viene lanciato da un corpo vertebrale all'altro. Il legamento longitudinale anteriore svolge anche la funzione del periostio dei corpi vertebrali.

Il legamento longitudinale posteriore inizia dal bordo superiore della grande apertura dell'osso occipitale, allinea la superficie posteriore dei corpi vertebrali e raggiunge la parte inferiore del canale sacrale. È più spesso, ma più stretto del legamento longitudinale anteriore e più ricco di fibre elastiche. Il legamento longitudinale posteriore, a differenza di quello anteriore, è saldamente fuso con i dischi intervertebrali e liberamente - con i corpi vertebrali. Il suo diametro non è lo stesso: a livello dei dischi è largo e copre completamente la superficie posteriore del disco, ea livello dei corpi vertebrali sembra un nastro stretto. Ai lati della linea mediana, il legamento longitudinale posteriore passa in una sottile membrana che separa il plesso venoso dei corpi vertebrali dalla dura madre e protegge il midollo spinale dalla compressione.

I legamenti gialli sono costituiti da fibre elastiche e collegano gli archi delle vertebre, che sono particolarmente chiaramente visualizzati con risonanza magnetica nella colonna lombare con uno spessore di circa 3 mm. I legamenti intersettoriali, interspinosi, sovraspinati collegano i processi corrispondenti.

L'altezza del disco intervertebrale aumenta gradualmente dalla seconda vertebra cervicale alla settima, quindi si verifica una diminuzione dell'altezza a ThIV e raggiunge un massimo a livello del disco LIV-LV. L'altezza più bassa è caratterizzata dai dischi intervertebrali cervicali superiori e toracici superiori. L'altezza di tutti i dischi intervertebrali situati caudale rispetto al corpo ThIV-la vertebra cresce in modo uniforme. Il disco pre-sacrale è molto variabile sia in altezza che in forma, le deviazioni in una direzione o nell'altra negli adulti sono fino a 2 mm.

L'altezza delle sezioni anteriore e posteriore del disco in diverse parti della colonna vertebrale non è la stessa e dipende dalle curve fisiologiche. Quindi, nelle regioni cervicali e lombari, la parte anteriore dei dischi intervertebrali è più alta di quella posteriore e nella regione toracica si osservano le relazioni inverse: nella posizione centrale, il disco ha la forma di un cuneo, con il vertice rivolto all'indietro. Quando si piega, l'altezza della parte anteriore del disco diminuisce e la forma a cuneo scompare e, quando piegata, la forma a cuneo è più pronunciata. Lo spostamento dei corpi vertebrali durante i test funzionali è normale negli adulti.

Canale vertebrale

Il canale spinale è un ricettacolo per il midollo spinale, le sue radici e i vasi sanguigni, il canale spinale comunica cranialmente con la cavità cranica e caudalmente con il canale sacrale. Per l'uscita dei nervi spinali dal canale spinale, ci sono 23 coppie di aperture intervertebrali. Alcuni autori dividono il canale spinale nella parte centrale (canale durale) e due parti laterali (canali laterali destro e sinistro - aperture intervertebrali).

Nelle pareti laterali del canale ci sono 23 coppie di aperture intervertebrali attraverso le quali le radici dei nervi spinali, le vene e le arterie radicolari-spinali escono dal canale spinale. La parete anteriore del canale laterale nelle regioni toracica e lombare è formata dalla superficie posterolaterale dei corpi e dei dischi intervertebrali e nella regione cervicale la parte di questa parete comprende anche l'articolazione uncovertebrale; parete posteriore: la superficie anteriore del processo articolare superiore e il processo del processo articolare, legamenti gialli. Le pareti superiore e inferiore sono rappresentate da ritagli delle gambe degli archi. Le pareti superiore e inferiore sono formate dalla tacca inferiore della gamba dell'arco della vertebra sovrastante e dalla tacca superiore della gamba dell'arco della vertebra sottostante. Il diametro del canale laterale del forame intervertebrale aumenta nella direzione caudale. Nel sacro, il ruolo del forame intervertebrale viene svolto da quattro coppie di forame sacrale, che si aprono sulla superficie pelvica del sacro.

Il canale laterale (radicolare) è limitato esternamente dalla gamba della vertebra sovrastante, nella parte anteriore dal corpo vertebrale e dal disco intervertebrale e dalle parti ventrale dell'articolazione intervertebrale nella parte posteriore. Il canale radicolare è una scanalatura semicilindrica di circa 2,5 cm di lunghezza, avente una direzione dal canale centrale dall'alto obliquamente verso il basso e anteriormente. La normale dimensione anteroposteriore del canale è di almeno 5 mm. Esiste una divisione del canale radicolare in zone: l '"entrata" della radice nel canale laterale, la "parte centrale" e la "zona di uscita" della radice dal forame intervertebrale.

L '"entrata 3on" nel forame intervertebrale è una tasca laterale. Le cause della compressione radicale qui sono l'ipertrofia del processo articolare superiore della vertebra sottostante, le caratteristiche congenite dello sviluppo dell'articolazione (forma, dimensione), gli osteofiti. Il numero seriale della vertebra, che appartiene al processo articolare superiore con questa opzione di compressione, corrisponde al numero della radice lesa del nervo spinale.

La "zona media" di fronte è limitata dalla superficie posteriore del corpo vertebrale, dietro dalla parte inter-articolare dell'arco vertebrale, le sezioni mediali di questa zona sono aperte verso il canale centrale. Le principali cause di stenosi in quest'area sono gli osteofiti in posizione quando si attacca il legamento giallo, nonché la spondilolisi con ipertrofia della sacca articolare dell'articolazione.

Nella "zona di uscita" della radice del nervo spinale, il disco intervertebrale anteriore si trova di fronte e le parti esterne dell'articolazione sono nella parte posteriore. Le cause della compressione in quest'area sono la spondilartrosi e la sublussazione delle articolazioni, gli osteofiti nel bordo superiore del disco intervertebrale.

Midollo spinale

Il midollo spinale inizia a livello della grande apertura dell'osso occipitale e termina, secondo la maggior parte degli autori, a livello della metà del corpo LII-vertebra (sono descritte varianti raramente descritte al livello Lio e metà del corpo LIII-vertebra). Al di sotto di questo livello è il serbatoio finale contenente radici di coda di cavallo (LII-LV, Sio-SV e Coio), che sono coperti con le stesse membrane del midollo spinale.

Nei neonati, la fine del midollo spinale è inferiore rispetto agli adulti, al livello LIII-vertebra. All'età di 3 anni, il cono spinale occupa la solita posizione adulta.

Le radici anteriori e posteriori dei nervi spinali partono da ogni segmento del midollo spinale. Le radici vanno al forame intervertebrale corrispondente. Qui, la radice posteriore forma il ganglio spinale (ispessimento locale è il ganglio). Le radici anteriori e posteriori si collegano immediatamente dopo il ganglio, formando il tronco del nervo spinale. La coppia superiore di nervi spinali lascia il canale spinale ad un livello tra l'osso occipitale e la Cio-vertebra, inferiore - tra Sio e SII-vertebre. Ci sono 31 coppie di nervi spinali in totale..

Fino a 3 mesi, le radici del midollo spinale si trovano di fronte alle vertebre corrispondenti. Quindi inizia una crescita più rapida della colonna vertebrale rispetto al midollo spinale. In accordo con ciò, le radici diventano più lunghe verso il cono del midollo spinale e si trovano obliquamente verso il basso verso il loro forame intervertebrale..

A causa del ritardo della crescita del midollo spinale in lunghezza dalla colonna vertebrale, questa discrepanza dovrebbe essere presa in considerazione quando si determina la proiezione dei segmenti. Nella regione cervicale, i segmenti del midollo spinale si trovano una vertebra più in alto rispetto alla loro vertebra corrispondente.

Nella colonna cervicale ci sono 8 segmenti del midollo spinale. Tra osso occipitale e Cio-vertebra c'è il segmento C0-Cio dove va Cio-nervo. Nervi spinali corrispondenti all'uscita della vertebra sottostante dal forame intervertebrale (ad esempio, dal forame intervertebrale CV-CVio i nervi escono CVI).

C'è una discrepanza tra la colonna vertebrale toracica e il midollo spinale. I segmenti toracici superiori del midollo spinale si trovano due vertebre più alte delle loro vertebre corrispondenti, i segmenti toracici inferiori - tre. I segmenti lombari corrispondono a ThX-thXII-vertebre, e tutto il sacrale - ThXII-Lio-vertebre.

Estensione del midollo spinale dal livello Lio-La vertebra è coda di cavallo. Le radici spinali partono dal sacco durale e divergono verso il basso e lateralmente al forame intervertebrale. Di norma, passano vicino alla superficie posteriore dei dischi intervertebrali, ad eccezione delle radici LII e ioIII. Radice spinale LII lascia il sacco durale sopra il disco intervertebrale e la radice LIII- sotto il disco. Le radici a livello dei dischi intervertebrali corrispondono alla vertebra sottostante (ad esempio, il livello del disco LIV-LV corrisponde a LV-colonna vertebrale). Il forame intervertebrale comprende radici corrispondenti alla vertebra sovrastante (ad es. LIV-LV corrisponde a LIV-colonna vertebrale).

Va notato che ci sono diversi luoghi in cui le radici possono essere colpite nelle ernie posteriori e posterolaterali dei dischi intervertebrali: la parte posteriore dei dischi intervertebrali e il forame intervertebrale.

Il midollo spinale è coperto da tre meningi: soda (dura madre spinale), aracnoide (arachnoidea) e morbida (pia madre spinale). Le membrane aracnoide e molle combinate sono anche chiamate membrana lepto-meningiale..

Dura mater è composta da due strati. A livello della grande apertura dell'osso occipitale, entrambi gli strati divergono completamente. Lo strato esterno è strettamente adiacente all'osso ed è, di fatto, il periostio. Lo strato interno forma il sacco durale del midollo spinale. Lo spazio tra gli strati è chiamato epidurale (cavitas epiduralis), epidurale o extradurale.

Lo spazio epidurale contiene tessuto connettivo allentato e plessi venosi. Entrambi gli strati della dura madre si uniscono mentre le radici dei nervi spinali attraversano il forame intervertebrale. La borsa Dural termina al livello SII-SIII-vertebre. La sua parte caudale continua sotto forma di un filo terminale, che è attaccato al periostio del coccige.

Il midollo aracnoideo è costituito da una membrana cellulare a cui si attacca una rete di trabecole. L'aracnoide non è fissato alla dura madre. Lo spazio subaracnoideo è pieno di liquido cerebrospinale circolante.

Pia pia sta rivestendo tutte le superfici del midollo spinale e del cervello. Le trabecole aracnoidi sono attaccate alla pia madre.

Il bordo superiore del midollo spinale è la linea che collega i segmenti anteriore e posteriore dell'arco Cio-vertebra. Il midollo spinale termina, generalmente al livello Lio-LIIsotto forma di un cono, sotto il quale va la coda di cavallo. Le radici della coda di cavallo escono ad un angolo di 45 ° dal corrispondente forame intervertebrale.

Le dimensioni del midollo spinale non sono tutte uguali; il suo spessore è maggiore nella regione dell'ispessimento cervicale e lombare. Le dimensioni a seconda della colonna vertebrale sono diverse:

  • a livello del coagulo cervicale della colonna vertebrale - la dimensione anteroposteriore del sacco durale è 10-14 mm, il midollo spinale è 7-11 mm, la dimensione trasversale del midollo spinale si avvicina a 10-14 mm;
  • a livello della colonna vertebrale toracica - la dimensione anteroposteriore del midollo spinale corrisponde a b mm, sacca durale - 9 mm, ad eccezione del livello di Thio-thll-vertebre, dove è 10-11 mm;
  • nella colonna lombare - la dimensione sagittale del sacco durale varia da 12 a 15 mm.

Il tessuto adiposo epidurale è più sviluppato nel canale spinale toracico e lombare.

Post scriptum Materiali aggiuntivi:

1. Video di 15 minuti di un atlante video anatomico che spiega le basi della struttura della colonna vertebrale: